TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Tristezza dopo la morte della sorella: “Voglio vincere per lei”

Meme Deka sulla maglia del Barcellona.  Foto d'archivio.

Deka Meem vuole vincere ancora la Champions League. Per se stesso e per l'FC Barcelona, ​​ma soprattutto per la sorella 17enne recentemente scomparsa.

– Voglio gareggiare, vincere e dedicarle la vittoria, dice la stella francese della pallamano.

Deka Meem soffre di tristezza. Quando il Barcellona ha vinto la Coppa di Spagna la scorsa settimana, Mim ha saltato parte della finale perché era a casa con la sua famiglia in Francia, dove sua sorella Olivia è morta.

Mim è tornato a Jaén in Spagna e ha giocato la semifinale e la finale nel fine settimana – e il Barcellona ha vinto.

La missione si è conclusa con la coppa, ma resta da vincere un'altra coppa, come raccontò allora ai media spagnoli.

Appassionato ma raccolto

Si riferiva al titolo più importante della stagione, quello che sarà in palio questo fine settimana a Colonia, quando la Champions League verrà decisa dai “final four”.

“Voglio davvero vincere”, dice Deka Meem, 26 anni, considerato da molti il ​​miglior giocatore di pallamano del mondo.

È emozionato ma composto quando viene fuori la morte di sua sorella durante la conferenza stampa prima delle semifinali.

– Se prima avevo il 1.000% di forza, grazie a lei ho il 2.000%, dice il nove destrorso che in questa stagione ha segnato 96 gol in Champions League.

“È 50/50”

Deka Mem ha un bel ricordo di Colonia, per usare un eufemismo. Sia nel 2021 che nel 2022, il Barcellona ha vinto la Champions League nella potente Lanxess Arena. Nel gennaio di quest'anno, Mim è stato l'eroe d'oro quando la Francia ha vinto la finale degli Europei contro la Danimarca dopo i tempi supplementari.

READ  Russell Wilson ottiene un nuovo enorme contratto con i Denver Broncos

Ora aspetto di iniziare con il Kiel nella semifinale di stasera, dove il Barcellona è la grande favorita.

– Ma direi che è 50/50. Ho molto rispetto per il Kiel, ha faticato un po’ in questa stagione ma si è fatto avanti quando contava davvero. “Allo stesso tempo, ho idee molto elevate riguardo al nostro team”, afferma Mim.

Nella seconda semifinale, il Magdeburgo affronterà l'Aalborg.