TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Test: Charge Amps Aura – Scatola di ricarica max per 2 auto

Questa scatola di ricarica è diversa dalle altre perché ha due connettori. La scatola è una delle più belle che abbiamo visto, con un design moderno e una deliziosa illuminazione.

Voto 4 su 5

Opinione

La scatola Dual Charge Amp ha un fattore di vanteria, ma se hai due auto elettriche a casa, è molto interessante. Anche se non ti avvicini all’effetto che ha, è soprattutto più bello di due casse separate.

Positivamente

  • Bello
  • doppie prese
  • buona app
  • Destinato al V2G

negativo

  • grande e pesante
  • Più costoso di due scatole separate
  • 4G solo opzionale

All’interno, Charge Amps Aura è industriale, il che lo rende facile da installare con giunti solidi. Il problema più grande che dobbiamo affrontare è quanto sia rigido e pesante (10 kg) quando lo appendiamo al muro. In pratica è importante avere una buona quantità di spazio libero nel parcheggio, in quanto è molto più grande della maggior parte delle altre scatole di spedizione presenti sul mercato.

Solo perché il produttore afferma 2 x 22 kW come potenza non significa che puoi usarlo a casa in un vialetto di garage. Crediamo che in pratica la tua auto elettrica condividerà
13,8 kW se hai intenzione di utilizzare 3 x 20 ampere fino alla scatola. Se vuoi che il tuo abbonamento elettrico costi più di 25 ampere, puoi ovviamente aumentare l’impatto sulla scatola di ricarica, ma ciò costerà in parte di più e in parte richiede il cablaggio domestico per risolverlo.

Ciò non significa che il doppio quadrato sia sbagliato. Grazie al bilanciamento del carico integrato tra le prese, la scatola stessa può regolare come viene distribuita la potenza in ingresso. Quando si tratta di bilanciare il carico, la scatola supporta le reti wireless, il che è positivo. Nonostante il grande formato, mancano le prese da 230V, che secondo noi sarebbero belle.

READ  Capcom apre battaglie interne attorno al lavoro di Resident Evil Villages
Test di carica dell'amplificatore Aura

L’app Charge Amps è semplice ed elegante. Qui puoi, tra le altre cose, programmare le tariffe e tenere traccia di quanto hai pagato giorno per giorno. La scatola che stiamo testando è connessa al wifi, ma c’è anche un modulo 4g come opzione.

Test di carica dell'amplificatore Aura

Nonostante il prezzo elevato, è necessario un interruttore di guasto a terra (Tipo A) per la scatola di ricarica. Allo stesso tempo, la scatola è una delle poche configurate per V2G (da veicolo a rete), che dovrebbe essere la prossima grande novità nelle scatole di ricarica per la casa. In che misura, oggi è difficile determinare la possibilità di fare rifornimento con l’elettricità dall’auto a casa.

Consiglio M3

Fatti di ricarica Amps Aura 2×22 kW

il creatore: amplificatore di carica
premio: 17.695 SEK a Elbilsvaruhuset.se (dopo lo sconto)
Massima corrente e potenza di carica: 2x22kW a 63 A/3 fase (TN)
Contatto: Wi-Fi, Ethernet, 4G (opzionale)
lettori rfid: Sì (include due carte)
bilanciatore di carico: Non incluso (integrato tra le prese), supporta il bilanciamento del carico wireless
Classe di protezione: IP55
Le misure: 367 x 159 x 405 mm
Cavo fisso sulla scatola: numero
altro: