TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Stringere o non stringere

Molti italiani sono disturbati dal suono delle campane della chiesa. Molti sacerdoti hanno dovuto pagare multe e smorzare il morale.

I residenti della diocesi di Savona-Noli sperano in un po’ più di pace poiché il vescovo ha deciso che le campane delle chiese possono suonare solo per 90 secondi e un massimo di due minuti. Ad esempio, se un parroco felice vuole tifare la squadra di calcio del Savona per la sua recente vittoria, deve prima chiedere il permesso secondo le nuove linee guida.

In Italia è difficile trovare un posto dove non si sentano le campane delle chiese a distanza. Il suono non piaceva a tutti e nel corso degli anni sono state emanate direttive della chiesa, sono stati archiviati rapporti di polizia e sacerdoti sono stati perseguiti e condannati per “inquinamento acustico”.

Nel gennaio dello scorso anno Ha detto Tagon Di come Leonardo Guerri, prete a Firenze, abbia perso una lunga disputa con circa 500 famiglie che si lamentavano per le campane che suonavano 200 volte al giorno.

Dopo opportuni rilievi, l’Assessorato all’Ambiente si è pronunciato a favore delle famiglie e ha deciso di corrispondere a padre Leonardo un indennizzo pari a circa 21.000 corone. Inoltre, il suono delle campane era limitato alle ore diurne, dalle 8:00 alle 18:00, e solo come segno prima delle funzioni del giorno.

– Un residente sollevato ha detto all’epoca che dopo tutti questi anni possiamo finalmente tornare a una tranquilla vita quotidiana.

Udito danneggiato

Nel 2008 padre Stefano Quirolo a Genova è stato multato per oltre 600.000 corone svedesi. A quel punto, la disputa con i residenti si trascinava da 13 anni e il rumore ha lasciato una donna con perdita dell’udito e una comunità gravemente ridotta. Vita.

READ  Juventus - Udinese, 15/1: Suggerimenti di gioco e streaming

In generale, i tribunali italiani ritengono che il suono delle campane in occasione delle funzioni domenicali e di altre festività religiose debba essere considerato una forma protetta di religione. Croce adesso. È più probabile che rompano i tacchetti per celebrare l’inizio della squadra di calcio locale o una festa parrocchiale.

Calogero Marino della diocesi di Savona-Noli in Liguria è l’ultimo vescovo a citare in giudizio il torrente.

Andando avanti, scrive Crooks Now, in relazione alle funzioni solenni, le campane delle chiese delle parrocchie potrebbero non suonare per più di due minuti al massimo, e il suono potrebbe non essere così forte da diventare una “fonte di disturbo”. Le campane non possono essere suonate ogni ora, ma solo in connessione con le tradizionali preghiere del mattino, di mezzogiorno e della sera. Non devono chiamare prima delle 7:30 o dopo le 21:00 nei giorni feriali o prima delle 9:00 e 21:00 la domenica e nei giorni festivi.

Tutti gli altri suoni di campane devono essere approvati dal vescovo.