TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Scania settentrionale |  Manuale della Commissione europea: giovedì 17 giugno

Scania settentrionale | Manuale della Commissione europea: giovedì 17 giugno

Il sole tramonta nell’area dei tifosi in Piazza Ofelia nel centro di Copenaghen. Quando gli studenti undicenni della Hareskov School di Værløse entrano dai cancelli, si precipitano dritti verso un muro di graffiti.

Centinaia di persone hanno già scritto i loro saluti a Christian Eriksen, colpito da un infarto sabato sera durante l’incontro del Campionato Europeo tra Danimarca e Finlandia a Park nella capitale danese.

– Avremmo dovuto andare con il battello, ma faceva molto caldo. Quindi abbiamo detto che saremmo andati invece al muro di Christian e ci avremmo scritto sopra. Poi tutti hanno applaudito, dice l’insegnante Jet Sverdrup Henriksen.

C’erano alcuni bambini tra i circa 16.000 spettatori presenti sulle tribune del parco, ma soprattutto c’erano molti bambini che hanno visto in TV il gol del giocatore della nazionale Eriksen e le cure salvavita per circa 20 minuti. Molti di loro erano con i genitori, alcuni probabilmente con gli amici senza un adulto vicino.

– Ne abbiamo parlato molto quando tutti sono tornati a scuola lunedì scorso. Abbiamo passato circa un’ora a parlare di quello che hanno passato. Jette Sverdrup Henriksen afferma che i bambini sono stati profondamente colpiti da quello che è successo a Christian.

Christian Eriksen è sopravvissuto e ha ricevuto dal Rigshospitalet che sta andando bene date le circostanze. In futuro, Eriksen potrebbe partecipare ai saluti degli studenti da Værløse, che si trova a nord di Copenaghen.

Thorkild Jensen, residente a Copenhagen, era sul posto nel parco con sua moglie, suo suocero e altri cinque membri della sua famiglia.

– È stata un’esperienza terribile. Molto scomodo. Per molto tempo non seppero cosa gli fosse successo. Hanno capito che era pericoloso, ma volevano maggiori informazioni, dice Thorkild Jensen quando ha visitato l’area di supporto con la sua famiglia.

Per gli spettatori nel parco, non c’era la possibilità di premere il pulsante di spegnimento sulla TV. Tutto accadeva davanti ai loro occhi e l’unico modo per difendersi era distogliere lo sguardo o lasciare gli spalti.

– Per molto tempo non hanno saputo cosa gli fosse successo. Ho capito che era pericoloso, ma volevi più informazioni. È stato terribile, dice Thorkild Jensen.

I suoi figli non erano alla partita e non hanno guardato la partita in TV perché sono troppo piccoli.

– Non hanno proprio capito cosa è successo. Ma il loro cugino di 11 anni era al parco ed è stata un’esperienza dura per lui.

Grande emozione per il popolo danese

Alla fine, arrivò la notizia che Eriksen era sveglio e stabile. La partita è ripresa più tardi sabato sera, con la Finlandia che ha vinto 1-0.

– Non è importante che l’Europeo diventi più difficile per la Danimarca, ma Christian Eriksen sta facendo bene ora e questa è la cosa più importante, afferma Thorkild Jensen.

Si può solo sperare che abbiano energia in più per Christian Eriksen, afferma Thorkild Jensen.

Non lontano da Ophelia Place, un gruppo di sostenitori belgi avanza per un incontro nel parco. Il Belgio è al primo posto nel mondo e ha vinto la sua prima partita contro la Russia 3-0.

Siamo sollevati per il popolo danese e la squadra dopo quello che è successo sabato scorso. Era difficile da vedere. Ora penso che la loro nazionale giocherà per Eriksen: sarà una partita difficile, ma penso che vinceremo, dice Gil Vanderbeck, con sede a Bruxelles.

I tifosi belgi saranno però in difficoltà sugli spalti. In questa partita, il parco avrà 25.000 spettatori e la stragrande maggioranza di loro sarà “røde og vhide”.

Ma staranno “al fianco” degli amici belgi quando Christian Eriksen al 10′ – il numero dieci è il suo numero di maglia – gli renderà omaggio con un fragoroso applauso per un minuto.

Sarebbe un bel gesto, dice Gil Vanderbeck.

Thorkild Jensen sarà di nuovo sul posto con la sua famiglia.

– Penso che sarà un’esperienza pazzesca, nella buona e nella cattiva sorte. In un certo senso, sarà divertente con 25.000 spettatori, ma devi vedere se riesci a tenere sotto controllo le tue emozioni, afferma Thorkild Jensen.

L’insegnante Jette Sverdrup Henriksen e gli studenti della scuola Hareskov di Værløse, a nord di Copenaghen, di fronte a un muro salutano il giocatore della nazionale Christian Eriksen.

Foto: Daniel Kihlström/TT

Thorkild Jensen, residente a Copenaghen, era al parco di Copenaghen quando Christian Eriksen è andato in arresto cardiaco.  dice:

Thorkild Jensen, residente a Copenaghen, era al parco di Copenaghen quando Christian Eriksen è andato in arresto cardiaco. “È stata un’esperienza terribile”, dice.

Foto: Daniel Kihlström/TT

Alcuni tifosi belgi parteciperanno giovedì all'incontro del campionato europeo tra Danimarca e Belgio a Parken a Copenaghen.  Qui Cedric, Benoit, Vincent caricano.  Nicolas e Gil da Bruxelles nella capitale danese.

Alcuni tifosi belgi parteciperanno giovedì all’incontro del campionato europeo tra Danimarca e Belgio a Parken a Copenaghen. Qui Cedric, Benoit, Vincent caricano. Nicolas e Gil da Bruxelles nella capitale danese.

Foto: Daniel Kihlström/TT

Fatti: questo è successo

Eriksen ha ricevuto cure salvavita sul campo ed è stato trasferito al Rigshospitalet nella capitale danese. Appena un’ora dopo essere svenuto, è arrivata la notizia che era sveglio e stabile.

La partita si è conclusa sabato sera, con la UEFA sotto tiro. Secondo la UEFA, questo era il desiderio di entrambe le squadre, ma ai giocatori danesi sono state date solo tre opzioni:

Termina la partita sabato e riprende domenica alle 12 o abbandona la partita e perde 0-3. La Finlandia alla fine ha vinto la partita 1-0.

Christian Eriksen ha parlato martedì per la prima volta dopo le brutte scene alla premiere del Campionato Europeo e ha pubblicato una sua foto da un letto d’ospedale con i pollici in su.

Christian Eriksen ha scritto: “Mi sento bene, a seconda delle circostanze. Devo ancora fare degli esami in ospedale, ma mi sento bene”.

La Danimarca incontra il Belgio giovedì sera al parco, alle 18.00 c’è il fischio d’inizio. I danesi giocheranno anche l’ultima partita del Gruppo B in casa a Copenaghen, quando la Russia attende lunedì.

Copenaghen ospita anche un turno finale dal 16 (28 giugno) che potrebbe includere la Svezia, se Blu e Giallo finiranno secondi nel loro girone.

Risultati precedenti nel Gruppo B: Danimarca – Finlandia 0-1, Belgio – Russia 3-0, Russia – Finlandia 1-0.