TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Sarah Sjöström ha mancato la medaglia | SVT Sport

A febbraio, Sarah Sjostrom è scivolata su una distesa di ghiaccio e si è rotta il gomito.

Pochi all’epoca probabilmente pensavano che avrebbe difeso l’oro olimpico nei 100 m farfalla vinti cinque anni prima in Brasile.

Troppo tardi in finale

E lei no. Dopo un impressionante giro di prova e un record olimpico nella gara a squadre di ieri, in finale era molto indietro.

Sjöström – che è finito presto dopo essere passato in testa – ha chiuso “solo” al settimo posto in finale con il tempo di 56,91, non diventando nemmeno il miglior giocatore svedese. La migliore svedese invece è stata Louise Hanson, che ha stabilito un record personale con il tempo di 56.22, quinta.

– Sono così felice di aver partecipato e sono orgoglioso di me stesso per aver osato. È una sfida – ho vinto e battuto record mondiali negli ultimi 10 anni – da affrontare quando non ti senti al cento per cento. L’obiettivo non era vincere o ottenere una medaglia, ma sfidare me stesso e avere il coraggio di schierarmi anche se potrei essere l’ultima volta in finale, ha detto Sjöström a TT.

L’inizio dei Giochi Olimpici di Tokyo è stato positivo per Sarah Sjostrom.

– Ho avuto molta gioia da altri nuotatori e dicono che è pazzesco essere qui. È una sensazione incredibile, non ho mai sentito un tale sostegno da parte di tutti coloro che mi seguono. Dice che si sente bene e continua:

– Ma è chiaro – Io sono quello che sono, voglio essere il migliore quando conta davvero, ma questa volta non lo sono. Sento che il corpo non ha la forza per ricaricarsi.

READ  TV: L'anarchia stava per rovesciare il Real Madrid al vertice

Nuovo record in Nord America

Entrambi gli svedesi erano lontani dalle medaglie nei 100 metri farfalla, anche se Louise Hanson ha battuto il suo record personale del 51 percento.

“Ho avuto la sensazione che ci fosse di più nel corpo ed è stato fantastico essere in grado di tirarlo fuori nel giorno giusto e al momento giusto”, ha detto Hanson al TT.

La canadese Margaret McNeil ha stabilito un nuovo record in Nord America al momento 55.59 – e ha preso l’oro, cinquecento davanti alla cinese Yufei Zhang. L’australiana Emma McKeown ha conquistato il bronzo con un tempo di 55,72 secondi.

Il tempo di McNeil è stato il terzo più veloce di sempre, dopo la finale olimpica di Sjöström nel 2016 e la finale della Coppa del mondo l’anno successivo.

In effetti, è stata una finale molto buona nel complesso; Le prime quattro gare della finale sono tutte entrate nella lista delle dieci gare più veloci di tutti i tempi.