TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Ricarica dei veicoli elettrici – il problema della disuguaglianza – Fastighetstidinningen

Ricarica dei veicoli elettrici – il problema della disuguaglianza – Fastighetstidinningen

Sono state aggiunte più stazioni di ricarica pubbliche, ma i proprietari di veicoli elettrici che vivono in condomini vengono spesso indirizzati alle opzioni più costose. Ciò è dimostrato dai nuovi dati di M Sweden.

I proprietari di auto elettriche possono sicuramente avvertire la mancanza di uguaglianza quando si tratta di ricarica delle auto. Chi possiede una villa, ha un parcheggio privato con caricabatterie e/o ha un caricabatterie sul posto di lavoro appartiene, per così dire, ai “privilegiati”.

Chi possiede un'auto elettrica e abita in un condominio si riferisce solitamente ai pochi pali di ricarica per strada o alle stazioni di ricarica rapida, anch'esse costose. Da uno studio del Riksförbundet M Sweden emerge che la carenza di stazioni di ricarica pubbliche è significativa, nonostante un aumento significativo nel 2023 rispetto all’anno precedente – più del 69%. In totale, alla fine dello scorso anno, le colonnine di ricarica pubbliche erano 32.605.

[ Annons ]

– In questo momento nel parcheggio ci devono essere 58.000 pali per soddisfare il fabbisogno. Un'auto su dieci nel traffico è un'auto ricaricabile, afferma Karl-Erik Sternvall, responsabile della sostenibilità presso M Sweden.

La disuguaglianza è anche geografica, con le contee di Stoccolma, Uppsala, Scania e Västra Götaland, tra le altre, che hanno un grande deficit di centri di ricarica rispetto alla loro flotta di veicoli. A Stoccolma sono necessari altri 13.000 punti di ricarica solo per coprire il fabbisogno odierno, nonostante l’elevato tasso di espansione. Solo Gotland, Jämtland e Blekinge dispongono di un numero sufficiente di stazioni di ricarica.

– Il fatto che i prezzi nello Jämtland e nel Gotland siano alti è dovuto al fatto che per i turisti ci sono tariffe più elevate, mentre i locali non hanno molte auto elettriche, dice Karl-Erik Sternvall

READ  "I lavori non vengono automaticamente, Magdalena Anderson"

Oggi circa l'80-90% di tutte le ricariche avviene in prossimità di un'abitazione o di un ufficio, ma anche adesso esiste una percentuale abbastanza piccola che può farlo nel parcheggio residenziale di un condominio o di una comunità edilizia. Non esistono dati precisi sulla percentuale di punti di ricarica associati agli edifici residenziali, ma alcuni anni fa i servizi pubblici stimavano che l'1,4% dei parcheggi disponesse di un punto di ricarica.

-La ricarica lenta che puoi fare a casa è l'opzione più economica. Se desideri una ricarica rapida, può costare quanto il rifornimento. Vogliamo che i consumatori abbiano le migliori condizioni finanziarie e quindi i proprietari di immobili dovrebbero accelerare lo sviluppo della ricarica vicino casa, afferma Karl-Erik Sternvall.

Ritiene che i proprietari immobiliari dovrebbero rendersi conto dell'attrattiva dell'offerta di servizi di tariffazione.

– Quando si cambia casa, molte persone guardano alla possibilità di ricaricare la propria auto in un parcheggio. Abbiamo contattato qualcuno che aveva acquistato un veicolo utilitario e il requisito era che fosse un veicolo elettrico. Questa persona ha poi valutato se fosse necessario un trasporto a causa della mancanza di spazio di carico, afferma Karl-Erik Sternvall.