TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Recensione di “Proserpine” di Krause in Confidence

Revisione. Lo schermo si alza, ma in modo irregolare, solo leggermente. Mentre l’orchestra suona l’ouverture, sono visibili solo le gambe inferiori della nostra compagnia teatrale, i polpacci ondeggianti, le gonne svolazzanti. Disposizioni qua e là. Quindi lo schermo si alza e si abbassa di nuovo rapidamente. Questo è il modo in cui viene rafforzata l’anticipazione intrinseca di un’ouverture. Questa è scoperta. E continua così.

Anni fa ti sei seduto con sicurezza e ti sei arrabbiato perché non capivi nulla a nome del pubblico dell’opera non abituato. Nessuna macchina da testo, è stato cantato in italiano. Il regista non ha aiutato. Se a Stoccolma (metropolitana per Bergshamra, poi una passeggiata o un autobus verso Ulriksthal) ora desideri sinceramente che il frequentatore dell’opera non abituato sia fiducioso.

Viktor Sundqvist nel ruolo di Addis.

Foto: Martin Hellstrom

Qui, l’opera barocca più irresistibile in lingua svedese viene eseguita con scenografie e costumi giocosi e non si lascia andare finché il sipario non cala in una direzione che si tiene per mano.

Davvero non capisco a che ora giri dentro “The Magic Flute” invece di suonare nei teatri d’opera svedesi grandi e piccoli. Giuseppe Martin Croce “Proserpina” almeno una volta. Nel 1980 lo fecero al teatro del palazzo di Trotningholm, quest’anno a Malmö come opera per bambini, ma per il resto – Non troppo.

Ebbene, “Lodiamo il governo mite e giusto di Giove” Johann Henrik Gellgren I poeti nel finale dell’opera. La fede suona “Proserpina”. Sara Eckmans Regia sicura, coreografia e meraviglia Olof Bowmans Movimento musicale.

La storia è iniziata come un’idea Gustavo IIIIl suo titolo, il testo è stato scritto dal suo poeta preferito Kölgren e la musica è stata composta da Joseph Martin Krause, emigrato dalla Germania in Svezia, arrivato quando il re stava iniziando una carriera culturale, e ha avuto un breve ma grande successo come compositore di corte . Prima della sua prematura morte nel 1792.

READ  Il manager permanente Mercedes si scusa con Hamilton: "Non abbastanza"

Madeleine Allsopp nel ruolo di Proserpina.

Foto: Martin Hellstrom.

In “Proserpin”, una delle opere barocche, divinità e mortali si mescolano in un dramma sull’amore complicato. Allo stesso tempo si racconta anche la leggenda delle nostre quattro stagioni. Proserpina è il nome dell’amata dea di Cerere e Giove, ma quando Plutone, il sovrano degli inferi, conquista il suo cuore e lei atterra nel suo regno, è autunno. Cerere è la dea delle piante, ogni madre può identificarsi con la perdita e come tutto diventa freddo e appassito.

Insieme al drammaturgo Ola Simonson Sarah Ekman ha dato a “Proserpine” una trama, in cui l’attore Oscar Webral Interpreta i ruoli di Croce e Amor. E non c’è dubbio su chi è innamorato di chi.

Il modo in cui il coro si esibisce di solito è una buona misura della qualità della direzione.

come buona fortuna Krause ha scritto opere con magnifici cori. Quando evocano Proserpin, Olof Boman fa efficaci pause pubbliche in modo che l’intero salone possa sentire la perdita. “Proserpina! Ti invitiamo. Dove sei andato”. Il modo in cui il coro si esibisce di solito è una buona misura della qualità della direzione. I cantanti vengono inviati come una classe scolastica anonima o ricevono funzioni e ruoli come qui? Lo vedi nei loro occhi? Hanno ricevuto la coreografia? Controlla, controlla, controlla.

Lo spettacolo è una gioia per gli occhi, come si suol dire. Alza la nuvola al cielo. Le stagioni che cambiano. Il vulcano incandescente dell’Etna. Ninfe verdi con cappelli floreali kitsch. Bravo Christopher Nilsson E Anna Kelstotter. Che festa ci dai.

Channa Gibbs nel ruolo di Sayana.

Foto: Martin Hellstrom.

E bravo Riccardo Hamrin Il suo spirito Gustave III/Giove tiene il pubblico in una presa di ferro. Susanna Stearns Impressionante Cerise è accanto alla regina della notte. Madeleine Allsop Brillante come una proserpina. Anton Erickson Proserpina è un sovrano comprensibilmente desiderabile degli inferi. Tuttavia, tra i sempre grandi solisti, vorrei segnalare in particolare il soprano Vero Gibbs (ciano) e tenore Viktor Sundqvist (Addis). Non ci sono punti ciechi nel loro linguaggio scenico. Con cantanti del genere, con la loro concentrazione e capacità di prendere la direzione, non aperti agli applausi fino alla fine, la performance non è disturbata.

READ  L'agente italiano Juve dice di essersi rifiutato di vendere il suo centrocampista a Man City-Juvef.com

Cantare bene non è la stessa cosa che segnare, ma ci sono lacune e spazi in molte esibizioni che un pubblico comprensivo non può riempire di applausi. Il direttore d’orchestra ha naturalmente una mano nel gioco. Ci sono alcuni silenzi qui, ma c’è un invisibile “non disturbare” su di essi. Alla fine, l’applauso è stato più lungo e più forte.

Un’opera svedese è finalmente rinata.


musica lirica

Proserpina
Joseph Martin Cross (Musica)
Johann Henrik Gellgren (Testo)

Direttore Olof Bowman

Regista e coreografa Sarah Ekman

Il drammaturgo Ola Simonson

Visualizzazione di Christer Nilsson

Progetto illuminotecnico di Sophie Andersen (Luminosity of Sweden)

Costumi di Anna Kelstotter

Disegno della maschera di Elin Gradin e Kata Lundin

Madeleine Allsopp, Sanna Gibbs, Susanna Stern, Viktor Sundqvist, Anton Eriksson, Richard Hamrin, Oskar Webrell, Lisa Carlioth, Eleonora Boignant, Emma Osterberg, Mathilda Syden Silfver, Michael Stencernback, Patrik Zerbach, Josterback e

Confidence Opera & Music Orchestra con Peter Spisky Concertmaster

Il tempo di riproduzione è di 2,5 ore.
Speranza, Stoccolma

Giocato dal 28 luglio al 20 agosto


Cunilla è critico ed editore della pagina cultura di Protrège Expression.

leggi di più: Quindi i visitatori dimenticano le panchine scomode
leggi di più: Quanto puoi pretendere dal Flauto Magico di Dalarna?

Pranzo con Montelius: Basta con le cazzate, Ola Rapace

https://embed.podplay.com/lunch-med-montelius-1412/sluta-tramsa-ola-rapace-128931/light?platform=podplay

Internet. Il più grande mistero del telescopio James Webb è cosa e perché non può essere Ola Rapace E Fredrik Söderholm Stay together Cosa ci raccontano i segmenti sull’uomo e cosa è successo nel foyer alla premiere di “Pippi al Circo”? Cunilla protetto E Martina Montelio Pranzi sul podcast Culture Aunt di Expression.

READ  Una ricetta di torta alla crema al limone facile da 'Stanley Ducey: Looking for Italy'