TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Recensione dal Festival di musica antica di Stoccolma

Un festival di musica antica ad alto contenuto e ampiezza musicale

Natalie Perez e il gruppo spagnolo Los Elementos allo Stockholm Early Music Festival nella chiesa tedesca.
Natalie Perez e il gruppo spagnolo Los Elementos allo Stockholm Early Music Festival nella chiesa tedesca.

Per il ventiduesimo anno Consecutivamente, lo Stockholm Early Music Festival offre una settimana di esibizioni internazionali di alta qualità. Una serie di programmi dalla mattina alla sera, oltre a concerti, seminari e qualcosa per il pubblico più giovane. L’edizione di quest’anno è incentrata sulla musica spagnola e il concerto di apertura presenta musiche del giovane ensemble Los Elementos, un compositore raramente ascoltato a queste latitudini. José de Nebra.

Da Jarsulas (The variante spagnola dell’opera buffa) e le opere dall’inizio del XVIII secolo in poi, la temperatura è stata gradualmente alzata sotto il leader dell’ensemble. Alberto Michele Ruco. Grande primavera nel suono orchestrale, violinista barocco e primo violino Claudio Rado Ha lasciato un segno bellissimo, così come i due solisti, il soprano Ana Vieira Lite e mezzosoprano Natalie Perez. Del resto la voce di quest’ultimo aveva un morso drammatico che dava vita ad episodi dell’opera di De Nebra. Venere e Adone. C’è indubbiamente qualcosa nel tono di De Nebra, ma l’occasionale influenza italiana è tanto evidente quanto si tratta di un’opera. Vivaldi. Quante volte vedete un direttore d’orchestra dirigere mentre tratta una manciata di piccole nacchere barocche?

Il concerto di venerdì sera prevedeva musica più familiare. Cantata dal gruppo vocale belga B’Rock Monteverdi e alcuni dei suoi colleghi fiamminghi. Il progetto è basato sul viaggio di Monteverdi con lui Vincenzo Gonzaga, duca di Mantova alla fine del XVI secolo. Prabhu deve aver ucciso molte persone di talento in una rabbia gelosa James CrichtonMa era anche un mecenate delle arti. Pietro Paolo Rubens Il suo pittore di corte, Monteverdi era il suo compositore di corte.

READ  Zaniolo minacciato dagli ultras: "Avevo paura"

Apertura con B’Rocks Cantando dal palco del coro, le corde vocali tessono bellissimi suoni in una cappella tedesca molto spaziosa e sul palco con l’accompagnamento di archi e arpa (Carlo Nylin) i tronchi diventano saturi e finemente intagliati. Numeri famosi come “Zefiro torna” sono stati eseguiti con un dramma controllato e delizioso. “Lamento d’Arianna” – l’unico brano sopravvissuto dell’opera di Monteverdi su Arianna a Naxos – è cantato con passione dal soprano. Margherita CacciatoreAnche se la parte elegante avrebbe bisogno di un’esposizione più estesa.

Il festival ha molti punti salienti come ottenere l’attenzione internazionale Anna Hallenberg Con Höör Baroque (Handel e Vivaldi), una ventina di anteprime mondiali di danza Michele Pretorio Danze di corte Tersicore E – ovviamente nella Festa Nazionale – “Sancta Maria”, una messa Gustav Vasa. Non è mai troppo tardi per ottenere i tuoi biglietti.