TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

“Più fiducioso in me”

Il Bologna non ha fatto passi in avanti in classifica ma è arrivato 12°, proprio come la scorsa stagione. Ma una squadra che si è sviluppata in questa stagione è Matthias Svanberg.

Il 22enne ha collezionato 24 presenze dall’inizio, molte di più rispetto alle stagioni precedenti, quando era lì prima 13 e poi 12.

Più fiducia arrivava più punti. Il centrocampista ha segnato cinque gol e ne ha assistiti due.

Ecco come pensa questa stagione:

– Bene. È stato un po’ di alti e bassi per me e per il club. andare di pari passo. Quando inizi a giocare, ti giudichi molto in base ai risultati. A volte potresti pensare di aver giocato una buona partita nonostante la sconfitta per 2-0, ma non sei ancora particolarmente felice. Così dice a Fotbollskanalen, ma è stata comunque una buona stagione.

Hai fatto il doppio delle partenze quest’anno rispetto alla scorsa stagione – ti senti come se avessi preso provvedimenti e assunto maggiori responsabilità?
– Sì, mi sento così. Più giochi, più responsabilità ti senti. Ti senti come se dovessi esibirti a un livello diverso per mantenere il tuo posto tutto il tempo e allo stesso tempo sentirti sicuro di poter fare una o due prestazioni un po’ peggio, ma devi comunque iniziare la terza partita. Penso che fosse importante costruire una buona autostima e guadagnare continuità.

Qual era una cosa di cui eri felice nel tuo gioco?
– Difficile dire una cosa sola, ma credo sia importante riuscire a segnare poco più di due o tre gol, dalla mia posizione iniziale di trequartista, non da dieci giocatori ma da più di un box all’altro. ha segnato cinque gol come ho fatto in questa stagione. Ovviamente vuoi segnare più gol, ma è un buon inizio ed è importante che tu contribuisca con punti da questa posizione.

READ  Västerbottensost® e lo Swedish National Cooking Code offrono pasta alla carbonara svedese.

– Sei cresciuto come persona e come giocatore. Fa molto per te con cui giocare. In termini di autostima e personalità. Mi sento più sicuro nel mio caso, probabilmente non da cucciolo. Posso contribuire con più forza.

Ora Matthias Svanberg è con la squadra del Campionato Europeo a Bastad e lì è uno dei tanti giocatori che lottano per i posti a centrocampo.

– Ho un po’ di autointuizione. Devo pensare che devo prepararmi come se stessi andando a giocare ogni partita, ma non ho molta statura e sento amarezza nella mia vita.. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Condividerò felicemente e dimostrerò che voglio sempre il meglio per tutti, dice.

Più volte durante la stagione, i media italiani hanno riferito che il Milan ha mostrato interesse per Svanberg. A marzo Calciomercato ha dichiarato che lo svedese era pronto a passare al Milan. Quando Fotbollskanalen Svanberg chiede dell’interesse del Milan, è basso e dice che si sta concentrando sul Bologna perché lì ha contratto per altri due anni.