TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Parkroth: "Un fantastico compagno di squadra che è morto molto presto".

Parkroth: “Un fantastico compagno di squadra che è morto molto presto”.

Dopo quattro turni, Djurgården guida l’Allsvenskan e il 29enne Nicklas Bärkroth guida il campionato di tiro con i suoi tre gol, due dei quali nella finale di inizio campionato contro il Malmö FF.

Sono passati 14 anni da quando ha debuttato all’età di 15 anni con l’IFK a Göteborg ed è diventato il giocatore più giovane di Allsvenskan di sempre.

È stato descritto come un miracolo.

Ho disegnato un’immagine che sarebbe stata più dritta verso l’alto di quanto sarebbe stato, ed era un po ‘instabile avanti e indietro, ammette Parkroth.

È stato prestato al Brommapojkarna e al portoghese Leiria prima di firmare un contratto biennale con BP nel 2013.

– La BP giocava a calcio che pensavo mi andasse bene e così ha fatto.

La squadra è arrivata 13 ° ad Allsvenskan e nel maggio 2014 Brommapojkarna si è assicurata un posto nelle qualificazioni all’Europa League quando la Svezia è finita tra i primi tre nella classifica UEFA Fair Play.

Brommapojkarnas Pontus Segerström è morto di cancro nel 2014. La notizia descrive il tumore al cervello di Niklas Parkroth come terribile: “E poi posso solo immaginare com’è stato per i suoi cari”.

Foto: Pontus Lundale / TT

Ma sogna di giocare in Europa Si è trasformato in un incubo.

In occasione del doppio incontro con il grande club italiano Torino, ai giocatori è stato detto che il loro capitano aveva un tumore al cervello.

– È successo tra i due giochi. Parkroth dice che è stato orribile e difficile da esprimere a parole.

Pontus Segerstrom, che era sposato con due figli piccoli, è morto all’età di 33 anni la notte del 13 ottobre 2014.

– Ci sono molti sentimenti. Pontus era un buon amico e un grande compagno che morì molto presto. È stato uno dei periodi più impegnativi della nostra vita e dopo posso solo immaginare come sia stato per i suoi cari.

Il Torino è diventato un compito travolgente e ad Allsvenskan BP è crollato e finito ultimo con 12 punti e ha vinto solo due delle 30 partite.

Sebbene fosse un momento difficile, Parkroth sentiva di essere sulla strada giusta in termini di gioco.

Si trattava principalmente di avere continuità e tempo di gioco, ero ancora giovane all’epoca. Ho avuto due stagioni con un buon calcio nelle gambe, così ho potuto trasferirmi al Norrkoping.

Niklas Parkroth a Norrköping 2017.

Niklas Parkroth a Norrköping 2017.

Foto: Stefan Jerrevång / TT

Con Janne Andersson come L’allenatore dell’IFK Norrköping è stato premiato con la medaglia d’oro ai Campionati svedesi nel 2015 e Parkroth ha ripristinato il piacere di giocare ed è stato acquistato da Lech Poznan.

Era una grande squadra in Polonia ed è stato fantastico arrivarci. Adesso era solo la stagione, sentivo di dover uscire da lì perché avevo bisogno di tempo per giocare.

Il direttore sportivo di Djurgården, Bossi Anderson, aveva il controllo e lo ha attirato a Djurgården.

– Quando Bosse ti chiama, dici di sì, Bärkroth dice con una risata.

Nella stagione 2019, Parkroth ha partecipato alle partite in casa nel secondo oro del campionato svedese. Ammette che si sente molto meglio quando vince.

– Sì, sei tu. La gioia aumenta quando stiamo bene e giochiamo bene. Vorrei poter dire che è la stessa sensazione anche quando perdi, ma siamo in un settore in cui si tratta di vincere, abbiamo vinto ora quindi ci sono facce felici a Kaknäs.

Tre anni fa è diventato padre e oggi in famiglia ci sono due bambini piccoli.

– Mi ha aiutato molto ad accumulare durante i miei periodi pesanti. Prima di avere una famiglia era così fastidioso dopo una perdita, e ora posso lasciare andare le cose molto rapidamente, e non c’è tempo per questo quando devi essere a casa ed essere un padre.

L'azione di lobbying contro Varberg ha rafforzato la fiducia di Bärkroth in se stesso.

L’azione di lobbying contro Varberg ha rafforzato la fiducia di Bärkroth in se stesso.

Foto: Krister Andersson / Bildbyrån

Ottima introduzione a Djurgården Da Allsvenskan rafforza la fiducia di Bärkroth nel terzo oro del campionato svedese.

Quarto, se sei tornato nel 2007 con Blåvitt quando hai fatto il tuo debutto e hai giocato una partita. La medaglia d’oro con il Norrkoping è stata la prima cosa che ho sentito veramente. Ma non dovremmo ancora alzare gli ingranaggi grandi, ci sei già stato prima.

Pensa di sapere cosa definisce una squadra eroica.

– Soprattutto, bravi calciatori, serve una squadra ampia e l’armonia è molto importante, bisogna andare d’accordo. Tutti dovrebbero scattare una foto della porta degli allenatori su come si gioca a calcio e andare nella stessa direzione, cosa che ho provato sia a Norrköping che a Djurgården.

L’elegante lobby che ha assicurato la vittoria per 3-1 all’andata contro Varberg ha rafforzato la sua fiducia.

Le cose non sono andate storte con due gol E un passaggio decisivo quando Djurgården ha giocato contro il campione svedese Malmö FF nell’arena Tele2 e ha vinto 3-1.

– Sono al meglio quando mi sento armonioso e felice giocando a calcio e ho la fiducia degli allenatori che sento di portare. Ma abbiamo una posizione competitiva enorme, quindi è importante che ci esibiamo in modo coerente e che facciamo bene. Al momento mi sento come se fossi sulla buona strada per il mio livello successivo e mi sto avvicinando al livello che avevo durante il mio periodo a Norrkoping.

READ  Il derby tra Hammarby e AIK si celebra su Tele2 in tutto il mondo