TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

PAJAZZO & GIANNI SCHICCHI rassegna alla Wermland Opera

PAJAZZO & GIANNI SCHICCHI rassegna alla Wermland Opera

riconsiderare. Dov’è il confine tra fantasia e realtà? Spesso direttamente nel cuore dell’opera. Il verismo della fine del XIX secolo è stato spesso superato a livelli tragici, come quando il tesoro di Tosca viene fatto finta di essere morto ma giustiziato con proiettili veri. Altrimenti, è l’esempio più famoso Leonkavallos “Bagazzo”, dove un geloso Kaneo si trucca e uccide la moglie è nel bel mezzo di uno spettacolo in corso. Paura da clown, chiunque?

In una nuova produzione dell’opera di Wermland, “Pajazzo” è il primo di due attori solisti sciamati sul piccolo palcoscenico. Tra la band, la scena e l’orchestra, non c’è davvero spazio per più di un’esibizione a metà festa. ma Ole Wego Bangs La regia sfrutta la mancanza di spazio per mescolare scena e realtà: il coro si insedia nel salone come pubblico e direttore dell’opera tarda Frederic Prestedt Si verifica nel gioco e si accompagna al violino quando l’esecutore inizia a esibirsi.

Sii Alexander Bangs Canio consegna con la giusta dose di disperazione e “Vesti la giubba” diventa, come sempre, uno spettacolo, mentre Nedda (Anna Maria Karawe) a volte oscilla nel suo registro più alto e scompare in basso. Spesso, il gioco non vuole davvero impressionare la sua realtà Anton Ljungqvist Impressiona come Tonio, il gioco distorto che rivela il tradimento di Nedda perché lo disprezzava. Inizia e finisce e in qualche modo forma il suono dell’opera stessa: colui che scava ostinatamente l’abisso della disperazione, della violenza e della morte per i suoi personaggi.

Ma questa sera, Kaneo non ha ucciso sua moglie o il suo amante. Dopo essersi ubriacato e essersi ferito sulla toletta, ha cercato di strangolarla con le sue bende, ma poi si è sdraiato sanguinante mentre gli amanti si allontanavano. Sia che l’intento sia quello di suscitare più simpatia per Canio o di eliminare la misoginia nella commedia non rendendo l’atto di violenza un climax, non avrà successo in modo puramente drammatico.

…tutte le possibilità dei giochi della giungla che vengono catturati con entusiasmo sotto la guida.

Dopo la pausa, la farsa segue “Gianni Chichi”. Non Puccini Un’opera a dir poco frivola, ma la commedia è ben composta e contiene tutte le possibilità di un gioco della giungla che viene catturato avidamente nella direzione. La storia viene da due parti Dantes “Inferno”, dove Schicchi va in giro e mastica le persone in fondo all’ottavo cerchio come punizione per le stesse invenzioni raffigurate nell’opera.

READ  Nora Skin | Nuovi locatori nel comune di Hässleholm

I sopravvissuti sotto copertura di Donati vogliono aiutare con l’inganno Will a donare la sua fortuna a un ordine monastico, con Schicchi, ovviamente, assicurandosi che la maggior parte vada a se stesso. Marco Giove Schicchi fa un divertente rumoroso. Sua figlia Loretta è un ruolo la cui completa mancanza di carattere è compensata dal raro orecchino “O mio babbino caro”, che qui interpreta splendidamente. Emma Johansson.

In brani come “Gianni Schicchi” è consuetudine pubblicare la bella canzone per amore dell’umorismo – beh, ma qua e là le voci si avvicinano ai musical dove dovrebbero cantare le opere. È possibile che la lingua madre sia una lingua d’opera sconosciuta per alcuni cantanti. Ed è un po’ fastidioso avere “Pajazzo” eseguito in italiano, ma “Gianni Schicchi” nella traduzione come affermazioni ondulate e sequenze inverse di parole si incastrano l’una sull’altra.

Il bonus è che ascoltiamo il bellissimo quartetto d’archi di Puccini “Crisantemi”, un pezzo di musica da lutto che qui diventa un requiem per il lievemente perduto Donati. Che riposi in pace.



musica lirica

Bagazzo e Jian Shishi
Bagazo di Ruggero Leoncavallo

Gianni Cecchi e Giacomo Puccini
Reggie Ole Wego Bang

Capitano Frederick Prestedt

Arrangiamento di Johannes Gustafsson

Sito web disegnato da Karl Runqvist ed Erika Öhman

Progetto luci di Jacob Larson

L’abito di Lisa Doran

Parrucca e maschera Elizabeth Nesman

Con Olly Alexander Bang

Ole Alexander Pang, Anna Maria Krawe, Anton Ljungqvist, Victor Johansson, Victor Trnval, Emma Johansson, Ann-Louis Lugdlund, Rebecca Felsbi, Anna Anderson Blomqvist, Sofia Kalvik Sjostedt, Fredrik Gustafstedt, Fredrik Gustavisson

Opera di Wermland

Il tempo di gioco è di 2,45 ore.

READ  Britney Spears accusata di aggressione


di Axel Englund


Axel Englund è critico all’Expressen Kultur e professore di studi letterari. Uno dei suoi libri più recenti è Mörkerstråk. Poesia e musica all’ombra del Novecento tedesco” (2020).


Per saperne di più: Le troie di Lucia non dovrebbero essere a Luxor
Per saperne di più: È qui che le leggende prendono vita meravigliosamente

Ascolta “Due uomini in un podcast”

https://embed.radioplay.io?id=95264&country_iso=se

Podcast di ricerca di Expressen Kultur – su mascolinità, amore e solitudine. Con la star radiofonica Eric Schulte e Danielle Sciolin, autrice e conduttrice televisiva.