TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

NYLIN Informazioni su CD's Revenge (Mini).

NYLIN Informazioni su CD's Revenge (Mini).

Recentemente, Lars Nylen di MI ha riassunto la situazione attorno ad un fenomeno di nicchia che ha attirato l'attenzione: il ritorno del disco in vinile. Ora si sta lanciando in un fenomeno e in un argomento più piccolo: il CD. Inoltre sputa più di quanto la maggior parte della gente pensi.

Un piccolo pezzo di plastica che rappresenta una percentuale massima del volume di vendita del mercato. Dimenticato e/o poco ridicolizzato dai più per un decennio o più. A chi piace Alexander ha freddo Fu calcolato già nel XVIII secolo.

Ma lei deglutì comunque.

Compact disk.

Completamente agli inizi dieci anni fa Fenomeno del vinile Anche il CD ha raggiunto il fondo e poi risale lentamente verso l'alto. Per i rapporti del 2023 forse Per esempio Svezia E Regno Unito Più il CD se guardi alle entrate. I numeri positivi britannici sono i primi dalla vasca da bagno in acciaio del 2002.

Numericamente la riduzione stessa continua, ma la riduzione diminuisce ogni anno. Non ultimo: in una situazione in cui il CD rappresenta la metà delle entrate rispetto al vinile, il prezzo del CD – spesso un terzo del prezzo del vinile – significa che il numero totale di copie vendute dei formati fisici dovrebbe essere abbastanza comparabile.

Il prezzo in sé è una ragione ovvia per cui il CD rifiuta di arrendersi e morire. Quando di recente ho osservato la tendenza del vinile, molte persone, anche nelle etichette più importanti, hanno affermato che i vinili appena rilasciati avevano spesso un prezzo un po' esagerato. 30 anni fa avevamo la situazione opposta. Negozi e clienti si chiedevano perché un CD costasse chiaramente più di un disco in vinile. Non bisogna mai dare nulla per scontato in questo lavoro.

READ  Vaccinazione obbligatoria per chi ha più di 50 anni in Italia

Il fatto che i CD siano chiaramente più economici sia da produrre che da distribuire al cliente è un motivo per restare. L'altra cosa è la gestione decisamente più fluida, anche in termini di lavoro fai-da-te svolto in tour. Ma c'è ancora chi crede che il CD suoni meglio. Chi non capisce la mania degli appassionati di vinile di avere un suono di “apertura” su un disco in vinile? E poi non abbiamo nemmeno accennato allo svantaggio più importante del vinile: la tacca sul disco che può apparire dopo un ascolto, o dopo 300, non si sa mai.

Anche i più grandi appassionati di CD probabilmente non credono che i numeri extra menzionati indichino i prossimi negozi specializzati in CD. Ma ce ne sono alcuni che Il ritmo continua A Stoccolma il quadro appare chiaramente positivo. Cosa ti succede Lars Ren Dimmi:

“Vedo un certo aumento di CD nell'ultimo anno, in termini di numeri. Il mio negozio, dall'inizio nel 1987, è stato chiaramente un negozio di CD, e ha avuto gli alti e bassi dei CD così come gli alti e bassi il prezzo del vinile è più alto che mai tra CD e vinile! Il fatto che il vinile abbia superato le vendite si applica solo al volume di vendita in corone, non ai numeri, e non è difficile quando il costo del un LP costa quasi tre volte la stessa musica su CD.

Più in generale per un prodotto fisico, Ryan descrive la situazione:

“Ho ancora la sensazione che le principali case discografiche si siano prese la responsabilità e abbiano ricominciato a produrre vinili, sai, a zero per alcuni anni. Il che ha suscitato interesse per i prodotti fisici rispetto allo streaming. Ma sembrano aver dimenticato che i CD/vinili sono una merce e un prezzo è un fattore.” “La cosa più importante è che le persone veramente interessate alla musica/alle registrazioni/ai collezionisti trovano sempre più difficile a livello finanziario soddisfare i propri bisogni e interessi e comprarne grandi quantità. Questo è uno dei motivi dietro l'enorme crescita del mercato dei beni usati.”

READ  La nuova situazione in Europa: il contagio si sta diffondendo anche nei Paesi dove molti sono vaccinati

Jonas Kolhammar Con l'etichetta jazz Mosirobi Divenne noto come un uomo d'affari che rifiutò ostinatamente Spotify. Mostra un altro lato:

“Vendo molti CD, ma penso che uno dei motivi per cui lo faccio è perché rifiuto Spotify. Poi penso ancora di vedere risultati migliori quando invio promozioni di CD alla stampa rispetto a quando le invio digitalmente via e-mail.”

Johan Hargby SU Inquinamento acustico Ha una parte significativa delle entrate derivanti dallo streaming. Ma il fisico prevale ancora. Dice con un arrotondamento leggermente approssimativo:

“In realtà sono sorpreso da quanto sia buono il formato fisico, almeno quando si tratta di musica rock e della sua miriade di generi. AOR ha ancora molti CD, non molti vinili. Black/death/thrash metal probabilmente 50/ 50 CD/Vinile Credo fermamente nella combinazione di digitale e fisico in quello che facciamo, cioè nella “vera musica”.

Noi appassionati di CD formiamo una folla piccola ma laboriosa. Nei generi di nicchia siamo pochi, ad esempio, nella miriade di generi metal, e nel vasto formato pop esistiamo a malapena. Ma sembra che potremo conquistare una piccola percentuale del mercato anche in futuro.

Tuttavia, è chiaramente dubbio che ci sarà un titolo “Il CD è tornato!” Nei grandi media.

Forse è solo vinile.

*

Così come questo testo è informato SVT Forse questa è la prova di qualcosa in più: https://shorturl.at/jlqtP

*

Se guardi i bestseller su un CD appena uscito, troverai lì i vincitori Corea del Sud. Tutti i vincitori. Dei 20 CD più venduti del 2023, 19 lo sono stati Kpop. Era l'eccezione Taylor Swift. In Corea del Sud nessuno scrive colonne come questa. Lì probabilmente ti starai chiedendo perché nessuno replica la loro ricetta.

READ  Petros Gonsalvos potrebbe essere stato l'ispirazione dietro "La bella e la bestia"

Lars Nylen