TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Nuovi dati: ecco quanti miliardi la migrazione di manodopera porta al tesoro

Nuovi dati: ecco quanti miliardi la migrazione di manodopera porta al tesoro

Migrazione per lavoro

Il ministro del mercato del lavoro Johan Persson (a sinistra) e il vicepresidente esecutivo di Svensk Naringslev Karin Johansson. Foto: Anders Wiklund/TT, Kate Gabor

Nuovi dati mostrano che il contributo della migrazione di manodopera al tesoro svedese è aumentato notevolmente lo scorso anno. Nonostante ciò, il governo vuole limitare le opportunità per le aziende di assumere da paesi terzi. “Questa è una grande preoccupazione”, afferma Karin Johansson, vicepresidente esecutivo di Svensk Naeringslev.

52 miliardi di corone svedesi. Secondo i nuovi dati commissionati da Svensket Naringslev, questo è l’importo che la migrazione di manodopera ha aggiunto al PIL della Svezia nel 2023. Ciò rappresenta un aumento di otto miliardi di corone rispetto all'anno precedente. Inoltre, la migrazione di manodopera contribuisce con 17 miliardi di corone svedesi alle entrate fiscali, il che rappresenta un aumento di 2 miliardi di corone svedesi rispetto all’anno precedente.

– Si tratta di una grande somma di denaro e dimostra che queste sono persone che contribuiscono alla società svedese, afferma Karin Johansson, vicepresidente della Fondazione svedese.

Lo scorso autunno, il governo e i Democratici svedesi hanno scelto di introdurre un salario minimo per la migrazione di manodopera pari all’80% del salario medio, che attualmente ammonta a 27.300 corone svedesi. Ora la proposta è di innalzarlo al 100% del salario medio, che attualmente ammonta a 34.200 corone svedesi, a partire dal 2025. Karin Johansson è molto critica nei confronti del comportamento dei politici e ritiene che non abbiano affatto ascoltato le aziende.

– Dice: – Già oggi vediamo le conseguenze per le aziende.

“Penso che se il governo è seriamente intenzionato ad essere favorevole alle imprese, deve riportare indietro questa proposta”.

I dati pubblicati da Svensket Narengslev lo scorso autunno mostrano che le aziende che impiegano lavoratori migranti assumono anche più altri dipendenti. Ma una delle argomentazioni del governo a favore della riduzione della migrazione di manodopera è che in Svezia dovrebbero trovare lavoro più disoccupati.

– Ma ridurre la migrazione della manodopera non significa che la disoccupazione diminuirà. Sta aumentando adesso. Ciò dimostra che molti disoccupati sono così lontani dal mercato del lavoro da non possedere le competenze possedute dai lavoratori migranti.

– Questa è una grande preoccupazione, dice Karen Johansson.

Le argomentazioni sembrano fatte dal nulla

Uno dei motivi per cui il governo ha implementato i salari minimi è stato quello di affermare che vi erano numerose violazioni relative alla migrazione di manodopera. “Si è verificata una grave criminalità diffusa in questo ambito”, ha detto ad esempio a SVT:si lo scorso autunno il ministro del Mercato del lavoro Johan Persson (a sinistra). Questa affermazione è un argomento costante di molti rappresentanti del governo. Ma questa argomentazione sembra nata dal nulla.

– Non ci sono studi che dimostrino che ciò sia vero. Amelie Berg, esperta in fornitura di competenze presso la Fondazione svedese, ha affermato in precedenza che gli studi che tentano di mappare gli abusi includono tutti i lavoratori stranieri nel mercato del lavoro svedese, come cittadini dell’Unione europea, richiedenti asilo, studenti stranieri e lavoratori illegali, non solo migranti lavoratori. Tennessee.

Karin Johansson ritiene che sia un peccato che il governo e i democratici svedesi continuino a utilizzare un argomento che è stato smentito più volte.

I politici vogliono sollevare dubbi sulle aziende, ma non è vero che le aziende cercano sistematicamente di comprimere i salari di questi gruppi. I nostri membri pagano il salario concordato collettivamente, dice e continua:

– Penso che se il governo è seriamente intenzionato ad essere favorevole alle imprese, dovrebbe riportare indietro questa proposta.

Leggi il rapporto.

READ  Prospettive economiche: la Svezia è la pecora nera dell’Unione Europea