TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

"Non sono pronto per questo" - Sport - svenska.yle.fi

“Non sono pronto per questo” – Sport – svenska.yle.fi

Lionel Messi ha salutato il suo amato FC Barcelona. L’argentino ha dovuto lottare per tenere a freno le sue emozioni quando ha riassunto la sua lunga permanenza nel grande club. “Era come se il mio sangue si fosse congelato”, ha detto Messi della sensazione quando gli è stato detto che era stato costretto ad andarsene.

Non ci sono voluti diversi secondi prima che la persona principale alla conferenza stampa raggiungesse il tovagliolo. La partenza di Lionel Messi dal Barcellona è stata emozionante come può essere.

L’argentino si è trasferito in Catalogna quando aveva 13 anni ed è diventato uno dei migliori calciatori della storia del mondo. La sua estensione con il Barcellona doveva essere quasi completa, Ma la situazione finanziaria del club costringe la stella a voltare pagina sulla sua carriera.

– Questo è molto difficile. Sono passati così tanti anni, sono stato qui tutta la mia vita. “Non sono pronto per questo”, dice Messi nella sala stampa al Camp Nou.

Sul podio sono stati mostrati tutti i tanti premi vinti con il club. All’emozionante evento erano presenti la famiglia argentina e i giocatori del Barcellona.

Ho dato tutto per questo club dal giorno in cui sono arrivato al passato. Non avrei mai immaginato di dire addio, non è qualcosa a cui pensavo.

La risposta al rumor del PSG: ‘Possibile’

Fuori dall’arena, molti fan si sono riuniti per rendere omaggio all’icona del club.

Spero di poter tornare e diventare parte di questo club ad un certo punto, in qualche modo, e fare qualcosa che possa aiutare il club a diventare il migliore al mondo.

READ  "The President" se ne va - dopo una stagione di successi

Ora è diviso con il suo club della vita. Involontariamente, afferma Messi.

– Quello che va detto è che ho fatto tutto il possibile (per restare), ma (Barcellona) non ho potuto rimediare a causa del campionato.

La sensazione quando gli è stato detto che era stato costretto ad andarsene è stata dura.

– Era come se il mio sangue fosse congelato. Ero così triste, erano giorni difficili. Sto ancora cercando di superare tutto.

Ci sono molte indicazioni che ora farà parte dell’edificio stellare del Paris Saint-Germain in Francia. È possibile, dice il giocatore stesso.

– Nulla è stato confermato con nessuno. Quando è uscito il comunicato stampa, ho ricevuto molte chiamate e molte discussioni.

– Questa è la fine qui e ora inizierà una nuova storia. Certo, questo è uno dei miei momenti più difficili. Volevo partire l’anno scorso, ma volevo rimanere quest’anno ed è per questo che sono così triste.