TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

“Non riesco a gestire la normale vita di tutti i giorni”

Poco più di un anno fa, Oscar Sund ha subito una commozione cerebrale dopo un intervento di Orebro Emil Larsson.

Larsson è stata squalificata per cinque partite per l’interferenza e Sunde non ha giocato un secondo da allora. Negli ultimi mesi, ci sono state speculazioni sul fatto che la carriera di Sunde finirà o se tornerà.

Sundh su Facebook: “Non dimenticherò mai”

Ora è chiaro che Oscar Sund finirà la sua carriera. Nella tarda serata di domenica, il 35enne si è confermato su Facebook.

“È passato quasi un anno da quando ho avuto una commozione cerebrale, e poiché non riesco ancora a far fronte alla normale vita quotidiana, ho deciso di porre fine alla mia carriera nell’hockey”, ha scritto Sund, quindi ringraziare tutti i club che rappresento, i tifosi a casa e all’estero, giudici e agenti.

Voglio ringraziare soprattutto tutti i miei meravigliosi compagni di squadra con cui ho dovuto lottare nel corso degli anni. Mi manca molto e probabilmente mi mancherà sempre. Mi ha dato così tanta gioia, sia dentro che fuori dal ghiaccio. E tanti ricordi che non dimenticherò mai”.

Oscar Sund ha un fosco passato sulle ferite alla testa. Quando ha giocato in HV71 nel 2012, è caduto sul ghiaccio con la testa davanti ed è svenuto. Ha dovuto astenersi dal giocare per molto tempo.

“Forse mi sono perso alcuni ormai, ma grazie a tutti coloro che mi hanno supportato e mi hanno aiutato a divertirmi tanto quanto me. Questo è tutto ciò che ho da dire per ora. Ora voglio solo continuare a concentrarmi sulla mia riabilitazione e sulla riabilitazione della mia famiglia .”

READ  Grande talento lascia Malmö - alla NHL