TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

“Non dobbiamo politicizzare la politica energetica svedese”.

È tempo di depoliticizzare la politica energetica. Tutti dovrebbero essere d’accordo sul fatto che il sistema elettrico svedese dovrebbe fornire elettricità priva di combustibili fossili dove è necessaria, quando è necessaria e a prezzi competitivi.

Il tuo codice postale non dovrebbe determinare il tuo accesso all’elettricità. Questo non è stato il caso negli ultimi anni. Ma dobbiamo arrivare fin qui e ci arriveremo insieme.

Il 20 settembre il governo formato da tutti i partiti si riunirà al parlamento svedese per discutere del sistema elettrico svedese. Sul posto saranno presenti anche rappresentanti dell’industria e del mondo accademico.

Per troppo tempo la politica energetica svedese è stata un campo di battaglia per il potere. Si permise che fossero le convinzioni politiche piuttosto che le leggi della fisica a guidare la direzione. Ciò ha avuto gravi conseguenze dirette per il nostro Paese.

Gli individui sono stati costretti ad adottare drastiche misure di austerità nei loro disperati tentativi di gestire le bollette dell’elettricità. Le piccole imprese e le grandi industrie hanno sofferto quando la carenza di energia elettrica ha bloccato l’espansione pianificata o ha impedito la creazione di nuove imprese.

L’anno scorso, un sondaggio della Radio svedese ha mostrato che almeno 24 comuni non erano in grado di avviare nuove attività a causa delle restrizioni sulla rete elettrica.

La Svezia ha ampliato il proprio sistema elettrico negli ultimi 10 anni aumentando la produzione di elettricità di 10.000 MW nel sistema elettrico. Ciò corrisponde a circa sette reattori nucleari Oscarshamn 3. Inoltre, abbiamo più reti elettriche che mai.

Per ironia della sorte, durante questo periodo, la Svezia ha successivamente ridotto la capacità di trasmissione del sistema elettrico, deteriorato il bilancio energetico e aumentato i prezzi dell’elettricità.

READ  Positivo la Borsa di Stoccolma, in rialzo a favore di Embracer e Getinge

La spiegazione è che la produzione di elettricità aggiunta dipende dalle condizioni meteorologiche ed è prevedibile, e che l’energia nucleare e quella termica sono state soppresse contemporaneamente. Ciò dimostra che la politica energetica svedese dovrebbe basarsi sulle esigenze del sistema elettrico.

Il 31 agosto, il governo ha incontrato i rappresentanti di tutti i settori del nostro attuale sistema elettrico che hanno dato un messaggio chiaro: l’unità politica e la stabilità sono cruciali affinché la Svezia possa riuscire a costruire ed espandere il sistema energetico del paese.

Una delle aziende energetiche municipali ha indicato che è giunto il momento di portare la cooperazione svedese a un livello completamente nuovo. Come ministro dell’Energia e dell’Alimentazione sono convinto che ciò sia possibile.

Il primo passo in questa direzione è l’incontro che il governo sta ora organizzando con gli altri partiti in Parlamento.

Spero che tutti i partiti politici presentino proposte costruttive su come raggiungere un maggiore livello di sicurezza dell’approvvigionamento e pianificare meglio per soddisfare la crescente domanda di elettricità e la necessità di elettricità priva di combustibili fossili.

Questi incontri contribuiscono allo sviluppo del progetto di legge direttiva sulla politica energetica che il governo intende presentare a dicembre.

Allo stesso tempo, questo governo ha accelerato i lavori per abbreviare i tempi di connessione alla rete elettrica, ottenere un trattamento più efficiente delle richieste di connessione e semplificare e abbreviare le autorizzazioni ambientali. L’obiettivo è ridurre i tempi di consegna e velocizzare i processi.

La nostra politica energetica ha dato i suoi frutti e sono in corso di realizzazione diversi studi preliminari sulla nuova energia nucleare, ad esempio la costruzione di reattori SMR a Studsvik a Nyköping. In altre parole, produrre nuova energia senza combustibili fossili con le giuste proprietà nel posto giusto.

READ  Il governo vuole vedere la fine del mantenimento delle ricevute cartacee

Il sistema elettrico svedese è importante per le famiglie e le imprese. È fondamentale per il benessere del nostro Paese e determina la competitività della Svezia come paese industrializzato. Inoltre, è la progettazione del sistema elettrico a creare le condizioni affinché la Svezia possa raggiungere gli obiettivi climatici.

Devono esserci le condizioni politiche necessarie per costruire il sistema elettrico svedese in conformità con le leggi della fisica. È così che costruiamo una Svezia forte. Dobbiamo lavorare in modo mirato per rafforzare il sistema elettrico anziché indebolirlo.

Spero che ciò avvenga al di là dei confini del blocco politico. Sono necessari tutti i buoni poteri.

Ebba Bush, Ministro dell’Energia e della Nutrizione