TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Nemmeno "Super Mario" Draghi è riuscito a unire il Parlamento italiano - Affari Esteri - svenska.yle.fi

Nemmeno “Super Mario” Draghi è riuscito a unire il Parlamento italiano – Affari Esteri – svenska.yle.fi

“Anche il cuore del governatore della banca centrale a volte batte!” Con queste parole, giovedì mattina, il primo ministro Mario Draghi, visibilmente emozionato, ha ringraziato la camera bassa del Parlamento italiano, dopo aver ricevuto una standing ovation.

Mario Draghi si è poi recato al palazzo presidenziale del Quirinale, situato su uno dei sette colli di Roma, per informare il presidente Sergio Mattarella della sua intenzione di dimettersi, per la seconda volta in una settimana.

È probabile che l’Italia si rechi a nuove elezioni a settembre, nonostante i forti tentativi di evitarlo.

Draghi, l’uomo a cui non è stato permesso di dimettersi

“Super Mario” Draghi è il politico che nessuno voleva davvero vedere andare via.

Una volta fu scelto dal presidente Mattarella per la carica di primo ministro e si dice che sia l’unica persona in grado di tenere unita la politica italiana.

Più di mille sindaci lo hanno supplicato di restare in carica, il popolo italiano voleva che rimanesse e, tra gli altri, il commissario economico della Commissione europea Paolo Gentiloni mercoledì ha espresso il suo sostegno a Draghi.

Draghi ha effettivamente provato a presentare le sue dimissioni la settimana scorsa, ma poi il presidente gli ha chiesto di vedere se c’erano ancora le condizioni per continuare la cooperazione governativa in questi tempi difficili.

Didascalia
Giovedì Draghi ha ricevuto una standing ovation in Parlamento.

Foto: Fabio Frostacci/EPA-EFE/All Over Press

La posta in gioco è alta per l’Italia e l’Unione Europea

Draghi è considerato un genio dell’economia, educato in tenera età all’Università La Sapienza di Roma, tra le altre università, e il primo italiano a ricevere un dottorato dal Massachusetts Institute of Technology, riconosciuto negli Stati Uniti.

READ  Nuova Absolut Vodka - Gli agricoltori sono arrabbiati

Durante il suo mandato come presidente della Banca centrale europea (2011-2019), è stato uno di coloro che si sono battuti più strenuamente per l’euro, affermando che la moneta unica va salvata “a tutti i costi”.

La mossa di Draghi oggi farà sicuramente riflettere due volte la Banca Centrale Europea, che questo pomeriggio ha alzato il tasso di interesse di riferimento per la prima volta in 11 anni. La posta in gioco nell’economia europea è molto alta.

Mentre scriviamo, luglio 2022, ci troviamo di fronte a una situazione in cui l’Italia deve preparare un bilancio in autunno, apportare gli aggiustamenti finali per ottenere il pacchetto di sostegno del coronavirus dell’UE, affrontare l’aumento dell’inflazione e affrontare la crisi energetica e le sue relazioni. Con gas russo.

Più recentemente, pochi giorni fa, Draghi ha visitato l’Algeria, ad esempio, con il risultato che l’Algeria è ora il maggiore fornitore di gas all’Italia, piuttosto che alla Russia.

Media italiani: Draghi è stato tradito da Berlusconi, Salvini e Conte

Draghi ha ottenuto due volte la fiducia in parlamento, ma la questione cruciale se riuscirà a formare un governo realizzabile è rimasta senza risposta.

Mercoledì, in un discorso emozionante al Senato, Draghi ha chiesto unità e altruismo, ma i tre principali partiti della coalizione – Forza Italia di Silvio Berlusconi, Lega di Matteo Salvini e Movimento Cinque Stelle – si sono rifiutati di partecipare al voto.

Il Movimento Cinque Stelle, che originariamente aveva causato una crisi di fiducia nel governo italiano, si è diviso.

Può esserci grande fiducia in Draghi come persona, ma i partiti politici non erano disposti a dargli le condizioni necessarie per continuare a lavorare.

Mario Draghi.
Didascalia
Mario Draghi è stato Presidente della Banca Centrale Europea e Governatore della Banca d’Italia dal 2006 al 2011.

Foto: Angelo Carcone/EPA

Soffia l’aria del mattino giusto?

È stato riferito ieri sera che il leader del partito populista di destra della Lega, Matteo Salvini, ha cenato con Silvio Berlusconi.

READ  Settimana 32, 2023. Hai tenuto il passo?

Oltre ai partiti di Berlusconi e Salvini, l’Italia ha un gruppo di altri partiti di destra, tra cui il Partito Nazionale conservatore e il neofascista Fratelli d’Italia, Fratelli d’Italia. È guidato da Giorgia Meloni e gode di moltissimi consensi.

Secondo gli ultimi sondaggi d’opinione, questi partiti insieme potrebbero ottenere la maggioranza se le elezioni si tenessero oggi.

Se poi questi partiti riusciranno a cooperare, e come i partiti di destra italiani gestiranno l’economia, è una questione completamente diversa.

Ma una cosa è certa: al mercato non sono piaciute le dimissioni di Draghi, e oggi l’Italia e l’Unione Europea hanno perso un gigante influente.