TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Napoli e Barcellona pareggiano e Osimhen pareggia

Pubblicato il 21.02.2024 22.54

Walter Mazzarri ritiene che il fuoriclasse nigeriano avrebbe potuto salvargli il posto.

Victor Osimhen ha invece salvato l'esordio del neo nominato Francesco Calzona sulla panchina del Napoli.

– Ovviamente, 1-1 contro il Barcellona è un buon risultato per noi, dice il centrocampista svedese del Napoli Jens Kagusti a TV4.

– Speravo di allenare la squadra contro il Barcellona con Victor Osimhen in campo.

Queste sono state le ultime parole pronunciate dall'allenatore del Napoli Walter Mazzarri, all'inizio di questa settimana.

Certo si può capire Mazzarri col senno di poi.

Perché è stato Victor Osimhen a garantire l'1-1 del Napoli nella partita di Champions League di mercoledì. E' arrivata nella prima partita quella del neo nominato Francesco Calzona alla guida della squadra dopo il cambio di allenatore a sorpresa, due giorni fa a Napoli.

Aperto per il reso

L'attaccante nigeriano è apparso nella rosa del Napoli per la prima volta quest'anno, dopo aver saltato un mese dal Campionato Africano (dove la Nigeria ha perso in finale).

Ci è voluto del tempo, ma stava progredendo e rubando la scena al suo ritorno.

A solo un quarto d'ora dalla fine dei tempi regolamentari, il 25enne ha segnato il punteggio di 1-1, prima di essere sostituito un minuto dopo.

Un gol che si è rivelato il risultato finale e che spalanca la porta prima del ritorno in Spagna il mese prossimo.

Victor Osimhen.

Kajusti: “Inizio positivo”

– All'inizio è stato difficile. Abbiamo avuto difficoltà ad entrarci, ma poi le cose sono migliorate sempre di più, dice lo svedese Jens Kagusti a TV4.

READ  È morto l'attore Jean Paul Belmondo

Il centrocampista della Nazionale ha avuto l'opportunità fin dall'inizio nelle prime 11 partite del nuovo giocatore del Napoli Francesco Calzona.

Ammette che è stato un turbine con il cambio di allenatore appena due giorni prima della partita – e l'autunno nel suo insieme.

– È diverso. È qualcosa che non avevo mai sperimentato prima. Devi “adattarti”, “seguire il flusso” e accettarlo così com'è. “Sento ancora che sia un inizio positivo per questo nuovo inizio”, dice Kajusti.

Jens Kagusti in un duello con il giocatore del Barcellona Lamine Yamal.

Lewandowski ha aperto le marcature

È stata poco più di un'ora di gioco per lo svedese, sostituito al 68'.

Ciò è avvenuto poco dopo che Robert Lewandowski ha segnato il primo e unico gol della partita del Barcellona.

Decisivo l'attaccante polacco che ha segnato lo 0-1, che Alex Meret non è riuscito a parare contro il Napoli, al 60' della partita.

Tuttavia, chiaramente non avrebbe potuto essere più divertente di così per il Barcellona nella sua prima partita a eliminazione diretta di Champions League in quasi tre anni.