TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Nannskog sul First Eleven di Zlatan: “Un giocatore di livello mondiale”

Ibrahimovic e Isak hanno formato insieme coppie d’attacco questa primavera nelle qualificazioni ai Mondiali contro il Kosovo e la Georgia. Da allora gli infortuni hanno impedito al 40enne di giocare in nazionale, e Isaacs si è invece unito a Dejan Kulusevsky per partite importanti. Ibrahimovic è tornato e, secondo Aftonbladet, sarà lui a dare il via all’attacco.

– Quando hanno giocato insieme questa primavera, Zlatan è diventato un giocatore molto mirato. I giocatori svedesi potevano mettergli le palle alla cieca, poiché era molto abile nell’assorbire la palla e distribuirla di conseguenza. Isaacs è fuggito più in profondità e ha avuto più movimento intorno a Zlatan, dice Daniel Nanskoog.

“Elite globale”

Nanskog dice che avere Zlatan Ibrahimovic nella formazione titolare offre molti vantaggi.

Non c’è quasi nessuno al mondo che sia più bravo di Zlatan a interpretare Zlatan. Puoi spingergli le palle più malate, può venire a qualsiasi altezza, eppure le succhia. Fa molto per la squadra avere questa opzione in attacco. Quindi puoi creare partite nella metà avversaria in un modo completamente diverso.

– Non bisogna poi dimenticare che è ancora bravo in area di rigore ed è un goleador incredibile. Se ottiene una posizione, è efficace. Con Zlatan diventi il ​​capocannoniere dell’élite mondiale.

La collaborazione tra Isaacs e Kolosiewski a volte è sembrata buona, non da ultimo contro la Spagna dove i due tiri delle stelle hanno ripetutamente danneggiato la difesa spagnola.

Dejan è più mobile di Zlatan. Si sposta su aree più vaste. Con Isak e Kulusevski si ottengono due attaccanti che si muovono insieme su spazi più ampi. Ora Isaac deve occupare spazi molto ampi, dice Nanskog, altrimenti potresti cambiare marcia.

READ  Reclutamento senior: il portiere campione di Västerås - Svezia hockey

Svanberg inizia a centrocampo: “Sembra tremendamente bella”

In altre parti del piano, sembra che Joachim Nelson siederà accanto a Victor Nelson Lindelof piuttosto che licenziare Marcus Danielson e ferire Philip Hilander. Invece di fermare Albin Ekdal, Matthias Svanberg lo sostituirà al fianco di Christopher Olsson al centro del campo.

Svanberg è davvero un buon giocatore. Sto solo aspettando che faccia un salto di qualità in nazionale. Ho visto molti allenamenti quando era con lui e sembra terribilmente in forma. Ha praticamente tutto quello che voglio in un centrocampista. È un giocatore che desidero tanto.

Matthias Svanberg è partito titolare nell’andata contro la Grecia, quando la Svezia ha perso 2-1. È un’esperienza che può essere sia positiva che negativa, afferma Nanskog.

È un peccato che l’ultima partita di Svanberg con Kristoffer Olsson sia stata una sconfitta contro la Grecia. Possiamo solo sperare che non ci perseguiti. Da qualche parte puoi anche capovolgerlo e vederlo come una rivincita e vogliono correggere gli errori che hanno fatto in quella partita contro la Grecia.