TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Mikael è bloccato a Kastrup: stava andando in Messico

Pubblicato il 23.12.2023 22.12

Mikael e la sua famiglia sarebbero andati in Messico per festeggiare il Natale.

Ma sono rimasti bloccati per un giorno all'aeroporto di Copenaghen.

– Mikael dice: – Diventi disperato, maledetto e triste.

Mikael, 53 anni, di Jönköping e la sua famiglia non vedevano l'ora di trascorrere un caldo Natale in Messico.

Il 22 dicembre alle ore 12 l'aereo decollerà da Copenaghen e dodici ore dopo arriverà in Messico.

Oltre a Mikael, alla festa erano presenti sua moglie, tre figli, la suocera e il suocero.

Ma ciò non è avvenuto.

Da ieri lui e quasi altri 300 passeggeri che avrebbero dovuto prendere il volo sono rimasti bloccati all'aeroporto Kastrup di Copenaghen.

– Vuoi arrenderti, sei arrabbiato e rassegnato, dice Mikael.

Mikael non vedeva l'ora che arrivasse il Natale in Messico.  Ora è seduto e aspetta di essere lasciato in un hotel vicino all'aeroporto di Kastrup.

“Noleggia un aereo per pisciare”

Mikael e gli altri passeggeri dovevano prima salire sull'aereo e poi veniva loro detto che sarebbero stati sbarcati.

Invece è stato loro offerto alloggio in un albergo vicino all’aeroporto.

E ora sono bloccati lì.

Sabato la frustrazione è cresciuta. Secondo Mikael, le informazioni della TUI erano scarse.

-Non è subito economico, potresti pensare che dovresti aspettarti un supporto e un servizio migliori.

Ma alle 12 il messaggio è arrivato dalla TUI. L'aereo decollerà la vigilia di Natale all'una del pomeriggio.

-Quindi non ci è permesso volare su un aereo TUI, ma hanno assunto un altro operatore che ha noleggiato un aereo più piccolo senza spazio per le gambe e spazio multimediale. Quindi ci vorranno 13 ore quando sarai alto quasi due metri, avvolto e senza accesso ai sistemi di manutenzione di bordo.

READ  “Sarà ovviamente limitato.”

Continua:

– Certamente non ottieni nemmeno tanto cibo e servizio. La domanda è davvero che tipo di piano troveranno alla luce della sicurezza odierna.

Ora sembra che Mikael e la sua famiglia potranno festeggiare il Natale a bordo.

– Penso che sia brutto, soprattutto quando hai prenotato con troppo anticipo e pagato troppo, e poi tutto il tuo Natale è rovinato. Vogliamo lasciarci alle spalle la neve e le preoccupazioni e divertirci. Mikael dice che non sarà divertente.

Ci ha detto che il volo è stato declassato, cosa che non gli piace particolarmente.

-Dato che sono alto e ho dolori a tutte le articolazioni, sarà difficile. Ora dovresti provare ad aspettarlo con ansia e ad essere positivo. Ma il pericolo è che ti arrabbierai molto.

Passeggeri che stavano andando in aereo a Kastrup

Tui risponde

TUI conferma che il volo sarà operato la vigilia di Natale. La compagnia ha spiegato che il motivo del ritardo del volo era dovuto all'equipaggio.

– Il volo che avrebbe dovuto volare in Messico è stato ritardato, il che significa che l'equipaggio che avrebbe dovuto volare oggi non è potuto scappare perché ha bisogno del diritto legale al riposo. “Porteremo invece un altro volo con un equipaggio diverso che potrà trasportare passeggeri domani”, afferma Dian Martinez Valencia, direttore delle comunicazioni della TUI.

La TUI si rammarica della situazione che si è venuta a creare.

– Naturalmente è molto triste quando si verificano ritardi di questo tipo, per cui i clienti non vanno in vacanza come previsto. “Ora abbiamo lavorato per trovare un'altra soluzione che consentisse loro di fuggire il più rapidamente possibile”, afferma Dejan Martinez Valencia.