TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Malin Fransson: “L’allenatore giusto al momento giusto ha creato una stella”

Quando Sarah Sjöström irruppe sulla scena del nuoto internazionale a 14 anni e nuotò fino a casa la medaglia d'oro della Commissione Europea, era con Karl Jenner al suo fianco.

Jenner era l'allenatore del gruppo d'élite del club di nuoto di Södertörn, dove Sjöström si è trasferito un anno fa. L'inglese si rese presto conto di avere un diamante grezzo nella sua collezione.

Insieme hanno scoperto il meraviglioso mondo del nuoto, ottenendo incredibili successi sotto forma di tre medaglie alle Olimpiadi del 2016 (oro, argento e bronzo) e diverse medaglie d'oro ai Mondiali.

Era Jenner L'allenatore ideale per coltivare talenti straordinari. Non aveva fretta né aveva bisogno di affrettare la sua carriera per ottenere lui stesso le luci della ribalta. Invece, si è assicurato di dare a Sjöstrom un forte background da allenatore che rimane il fondamento della sua carriera.

Durante i suoi anni con Jenner, Sjostrom è passata da adolescente a giovane donna. Il che richiede anche grande sensibilità da parte dell’allenatore.

Quando le loro strade si sono separate dopo le tre medaglie alle Olimpiadi di Tokyo, non è stato particolarmente sorprendente: era bello e logico.

Hanno realizzato tutto insieme. Sarah Sjöstrom aveva bisogno di nuove sfide.

L'ho capito quando Johan Wahlberg, che in precedenza aveva allenato Therese Al-Shammar, ha assunto la responsabilità principale di allenatore del NEC ed è così diventato l'allenatore di Sjöström.

Wahlberg lo incoraggiò Sjöstrom di uscire dalla sua zona di comfort e, tra le altre cose, cercare ispirazione all'estero. Per Wallberg non c’era alcun prestigio in questo. Quando Sjostrom trascorse lunghi periodi in Turchia e si allenò con James Gibson, allora responsabile del club professionistico Energy Standard, Wahlberg fu il primo a pensare che fosse la decisione giusta.

READ  Ecco tutti i "ministeri" del governo del moto 5 stelle

Nuove esperienze e nuovi compagni di allenamento hanno fatto crescere Sjöstrom come nuotatore e come persona.

Quando Wallberg lasciò il suo lavoro alla NEC all'inizio del 2022, Sjostrom era in un momento della sua vita in cui voleva stabilirsi. La pandemia ha già messo fine alla combinazione tra allenamenti a Stoccolma e viaggi in Turchia, ma questo non le ha dato fastidio.

Voleva la sede permanente a Stoccolma, e poi entrò in gioco Antonio Lottola, che divenne il nuovo presidente della NEC.

Sotto di loro Dopo due anni insieme, Sjöstrom e Lotula hanno trovato un modo di lavorare adatto al trentenne Sjöstrom. Con la sua vasta esperienza e conoscenza di ciò di cui il suo corpo ha bisogno e di ciò di cui non ha bisogno per l'allenamento, Sjostrom spiega come impostare l'allenamento.

Sebbene abbia completa fiducia e rispetto per Antonio Lotola, sa che a volte lui la sa meglio.

Inoltre, hanno la stessa età, il che significa che sono nella stessa fase della vita quando si tratta di cose al di fuori della piscina. Sai che la vita normale è più importante quando hai 30 anni che quando ne hai 17.

C'è anche Qualcosa di simpatico è che quando Sarah Sjostrom ha vinto la medaglia d'oro nei 50 metri stile libero nell'ultima giornata dei Campionati del mondo, non solo Lotula ma anche Wahlberg e Jenner erano presenti sul campo del Mondiale di Doha. Sebbene gli ultimi due non siano più i suoi allenatori, fanno ancora parte della vita quotidiana di Sjöstrom poiché sia ​​Lotula che Jenner lavorano al NEC.

Tutti e tre hanno un ruolo importante nel far diventare Sarah Sjostrom una star.

READ  Olivia Dunn è in una tempesta dopo che l'intelligenza artificiale di TikTok è stata richiamata