TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Lukaku sullo scandalo Zlatan: “Le sue parole hanno fatto colpo”

È stato nel derby di Coppa di gennaio che il caldo si è ripreso proprio tra Zlatan Ibrahimovic, Milan e Romelu Lukaku, Inter. Gli aggressori si sono ritrovati con un acceso scambio di parole e si sono premuti la fronte l’uno contro l’altro.

Si dice che Zlatan abbia detto “il tuo asinello” e “chiama tua madre e fai stregonerie vudù” a Lukaku. Al-Suwaidi è stato inizialmente indagato per razzismo, ma è stato assolto da queste accuse. Successivamente, Zlatan è stato multato di 4.000 euro e Lukaku di 3.000 euro, entrambi per comportamento antisportivo.

In un’intervista al Corriere della Sera, Lukaku ora afferma che le parole di Ibrahimovic hanno avuto un pesante tributo.

– Eravamo sotto 1-0 e ho sbagliato una buona posizione. Non sono contento di come mi sono comportato. Sono umile e calmo, un vincente che lotta fino alla morte per i miei compagni di squadra e per la vittoria, dice il belga.

Questo fine settimana l’Inter ha conquistato il diciannovesimo scudetto. Il Milan, che è al secondo posto, non riesce più a recuperare terreno. Quindi Lukaku coglie l’occasione per rendere omaggio a Zlatan:

– È un grande giocatore che vince ovunque giochi. Ha segnato più di 500 gol in carriera e in Serie A abbiamo bisogno di giocatori di quel livello.

Allo stesso tempo, non poteva trattenersi dal consegnare il gallo allo svedese:

Vuole vincere lui stesso, io sono con l’Inter e Cristiano Ronaldo per la Juventus. Mourinho ora è a Roma. Questa è roba buona per l’Italia. Il livello è alto, ma speriamo che l’Inter vinca ancora.

Il giorno dopo che l’Inter si è assicurata il titolo, Lukaku ha regalato a Ibrahimovic altri due gol quando ha scritto: “Il vero dio è stato incoronato re. Inchinati ora. Re del Milan”, sui social.

READ  MFF - Djurgården: Jo Inge Berget parla della debolezza di Djurgården

Quella mossa si riferiva al commento di Zlatan che “il Milan non aveva re, aveva un dio” dopo la vittoria del derby del Milan lo scorso autunno. A quel punto, Lukaku aveva iniziato a scrivere “Il Milan ha un nuovo re in città” da quando ha sconfitto l’Inter nel febbraio 2020.

I due attaccanti erano ex compagni di squadra del Manchester United.