TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Lo storico russo Yuri Dmitriev riceve una lunga condanna

Lo storico russo Yuri Dmitriev elogia il suo avvocato, Viktor Anufriev. Lasciano che i loro pugni si tocchino in segno di saluto attraverso la rete. In Russia, l’imputato sta sempre in gabbia.

Quindi Dmitriev indossa il segno della vittoria e dice con voce calma e bassa:

– Tutto è andato esattamente come previsto. La struttura di potere verticale funziona.

Dmitriev aveva 15 anni. Se evade di prigione, avrà 76 anni quando uscirà. secondo Novaga Gazzetta Conti Sarà nel 2032, perché è stato in carcere per quattro anni e sette mesi prima della sua condanna.

La domanda è se ha vissuto così a lungo. Dmitriev ha già 65 anni. Le carceri russe sono note per le cattive condizioni, la tortura e le punizioni.


https://twitter.com/novaya_gazeta/status/1475402480469131267? 2F12% 2F27% 2Fsud-v-petrozavodske-uvelichil-srok-lisheniia-svobody-istorika-iuriia-dmitrieva-do-15-let-news

In Novaya Gazeta dall’aula, Dmitriev, come al solito, era completamente calmo. Consentire ai media di entrare nell’aula del tribunale di Petrozavodsk è un’eccezione. Circa cinquanta persone sono arrivate al tribunale distrettuale per mostrare il loro sostegno a Dmitriev, tra cui Boris Vishnevsky, eletto nel consiglio comunale di San Pietroburgo dal partito di opposizione Gabloko e lo scorso autunno Ha subito un flagrante tentativo di brogli elettorali.

La decisione era attesa. B. S. Il giudice che ha esteso la sentenza è Yekaterina Khomjakova”, ha scritto Vishnevsky su Facebook.

Quello che intende è chiaro: non bisogna dimenticare il nome del giudice che ha accettato di prendere una decisione illegale su ordine del Cremlino. Documentare i seguaci dell’autorità è fondamentale per l’opposizione russa sempre più affollata. Al momento non possono fare molto. Annunciato il regime di Putin Un certo numero di media indipendenti, organizzazioni e agenti stranierie represse manifestazioni dell’opposizione e sistematicamente imprigionato o costretto giornalisti e dissidenti all’estero.

READ  La situazione è critica per il giornalista Peter de Vries

Yuri Dmitriev È diventato una minaccia per chi è al potere proprio perché ha difeso il diritto delle persone a essere ricordate. Dall’inizio degli anni ’90, ha mappato le fosse comuni delle vittime di Stalin in Carelia.

quando è È stato assicurato alla giustizia per la prima volta Nel 2016 è stato accusato di detenzione di materiale pedopornografico. Le foto della figlia adottiva, scattate per documentare come si è ripresa dopo essere stata malnutrita in un orfanotrofio, non erano pornografiche secondo l’esperienza. Rilascia Dmitriev Sono aprile 2018.

Le prove erano chiaramente deboli, ma di solito non erano significative. Ciò che ha risolto la questione è stata una vigorosa campagna di intellettuali e artisti russi.

Dopo pochi mesi fu nuovamente arrestato, La vecchia sentenza è stata ribaltata. La sanzione è stata fissata due volte: la prima a 3,5 anni, Poi a 13 anni. E ora per la terza volta in 15 anni.

Ci sono molte indicazioni È prima di tutto l’FSB di Petrozavodsk che vuole assicurarsi che Dmitriev venga messo a tacere per sempre. Dmitriev ha pubblicato diversi libri con i nomi delle vittime di Stalin negli anni ’20 e ’30, ma grazie al suo instancabile lavoro negli archivi, aveva anche elenchi di carnefici. Secondo alcune fonti, questa è l’informazione che l’FSB, il successore dell’NKVD, vuole bloccare.

Yuri Dmitriev è un devoto credente. Ha detto che vede la reclusione come un modo per capire meglio le vittime di Stalin.