TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Frida Carlson risponde dopo la beffa norvegese

Lenzerheide / Stoccolma. Frida Carlson è “esaurita” in alta quota, secondo Martin Gonserode Sundby.

Ora Carlson risponde al gioco e restituisce il gallo.

– Non è la persona giusta per esprimersi, dice a Sportbladet.

Frieda Carlson Ha vinto la Coppa del Mondo di quest’anno, sconfiggendo per due volte il gigante norvegese Therese Gohoge in dieci chilometri. Prima in stile classico, poi in stile libero.

Juhaug ha risposto vincendo la pesca iniziale a Rocca e il nuoto libero a Davos. Davos è l’unico posto dove si sono incontrati quest’anno ad alta quota e le Olimpiadi di Pechino si svolgono a un’altitudine ancora più ipossica. Per questo motivo, l’ex star norvegese Martin Gonserode Sondbe crede che Juhaug abbia un chiaro vantaggio nei giochi.

– Nella mia testa, non si tratta di rispetto per l’altezza, si tratta più di ustioni, dire al norvegese VGSi ritiene inoltre che la lingua di Carlson abbia avuto un’insolita prominenza all’inizio di Davos.

Frida Carlson.

“Era un po’ strano.”

Quando Karlsson incontra Sportbladet in Svizzera prima del Tour de Ski, lei risponde con il punteggio.

– Era un po’ strano. Ma poi posso andare d’accordo con lui e dire che era completamente esaurito, ed è anche in “Landskampen”, dice.

Landskampen è un programma televisivo in cui gli inverni norvegesi e svedesi prendono forma in gare per scegliere il paese più severo. L’anno scorso, Jonserud Sundby ha preso parte a questo, ma ha dovuto cancellare le registrazioni e andare in ospedale.

– Non lo so. Non è la persona giusta con cui parlare. Sono sicuro del mio piano. Ci si sente bene, dice Carlson.

READ  Porta a una malattia dello stomaco largo, mai iniziata

Johaug non sta partecipando al Tour de Ski, poiché ha invece scelto di allenarsi di più per affinare la sua forma olimpica. Pertanto, Carlson è visto come il miglior candidato per diventare il primo svedese a vincere il Tour da Charlotte Kalla, 2007/2008.

Senti qualche pressione?

– No, non credo, faccio una gara alla volta. Domani (martedì) è uno sprint, e ne sono responsabile, dice Carlson.

Inserito: