TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

L'IFK Kristianstad affronta Martin Dulke dell'Hammarby in difesa dopo il cartellino rosso: 'Larvigt'

“Tutti” vogliono cambiare la regola: “Gli artisti vanno tutelati”.

Aggiornato il 2024-04-05 09.57 | Pubblicato il 04-04-2024 22.53

Città cristiana. Una punizione per la faccia sciolta ha dato a Martin Dulk un pugnale alla schiena.

Adesso anche gli oppositori di Hammarby ritengono che la regola debba essere cambiata.

– È un bruco, dice l'allenatore del Kristianstad Stian Tonsen.

Le qualificazioni di pallamano hanno avuto appena il tempo di iniziare prima che un giocatore dovesse sedersi in tribuna dopo aver visto un cartellino rosso diretto.

Undici minuti dopo l'inizio del primo quarto di finale tra Kristianstad e Hammarby, la partita era finita per il veterano del Bajin Martin Dulc.

il crimine?

Ha tirato il calcio di rigore che ha colpito in faccia il portiere del Kristianstad Viktor Pang, che si è spostato leggermente di lato quando Dulke ha tirato.

Martin Dulk colpisce accidentalmente Victor Bang in faccia.

La regola è intransigente: un tiro alla testa del portiere deve comportare un cartellino rosso, non importa quanto possa sembrare poco appariscente.

Quindi, i due arbitri più rispettati della Svezia, Matthias Witterwijk e Mirza Kurtajic, hanno fatto la cosa giusta secondo le regole quando hanno immediatamente mostrato il cartellino rosso.

“Non gli piace la pallamano.”

Il vice allenatore di Kristianstad Ulf Larsson ha scelto di gestire la situazione da solo con Sportbladet dopo che la sua squadra ha vinto la partita 34-31. Vuole sottolineare il fatto che, a suo avviso, le conseguenze di un proiettile vagante che colpisce il viso sono troppo grandi. Dulk schiera Hammarby in difesa.

READ  "Molto raro" - Sport - svenska.yle.fi

“Non c'è quasi alcuna velocità direzionale sulla palla, oltre al movimento del botto”, afferma Larson.

La stessa cosa è successa a Dulk nella serie di semifinali dell'anno scorso contro Kristianstad, ma poi contro il portiere di seconda scelta della squadra Gustav Banke.

– Dolk è un artista e non ne abbiamo molti in campionato. Dovremmo averne paura. “Stai rimuovendo una parte enorme del repertorio di un musicista del genere”, afferma Larson.

È supportato dall'allenatore della squadra Stian Tonsen.

– La regola è difficile. Credo di si. La pallamano è anche per giocatori come Dolk. Allora smetterà di farsi prendere dal panico? Non gli piace la pallamano. Se spari forte, direttamente in testa, è ovviamente rosso, dice Tonson.

Anche la “vittima” Victor Pang difende il pugnale.

Dagger abbandona il piano.

– Mi sto muovendo e penso che dovresti distinguere tra una capriola e un tiro potente. Due minuti, penso sempre che dovrebbero esserlo. Ma il cartellino rosso… No, non lo so, dice il portiere del Kristianstad.

“Regola strana.”

pugnale:

– Chi è il più grande tra loro per dirlo? Sono d'accordo, e ho sempre pensato che fosse una regola maledettamente strana. Ho sempre tutelato la salute dei portieri e mi viene il cartellino rosso se il portiere resta fermo e gli tiro dritto in testa. Ma la punizione sarebbe troppo dura come lo è adesso se andasse fuori di testa.

Sia Larsson che Teunissen, così come Patrik Fahlgren, allenatore di Dulk e Hammarby, vogliono vedere un cambiamento nelle regole.

READ  Overmars è chiuso in tutto il mondo

– I giudici si semplificano le cose valutando tutte le situazioni allo stesso modo. “Voglio dire, devi essere in grado di distinguere tra un tiro lento e un tiro duro”, afferma Larson.

– Posso firmarlo. Wallgren dice che dovrebbe esserci spazio per valutare se il finale è serio o meno.

Lunedì a Stoccolma si giocherà la seconda partita dei quarti di finale. Allora il tuo paese è di nuovo lì. Questo tipo di cartellino rosso non comporta una sospensione.