TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Le tre stelle della partita: Sävehof – Lugi – Handbollskanalen

Laura Jensen durante le semifinali tra Sävehof e Lugi. Foto: Michael Eriksen/Bildebrunn.

Nel primo tempo Logy sembrava in grado di dare una vera battaglia a Safhof alla Bartelli Arena, ma dopo l’intervallo i padroni di casa scappano vincendo 38-23. The Handball Channel ha nominato i tre migliori giocatori della partita nel concetto che chiamiamo semplicemente e chiaramente le “tre stelle della partita”.

Tre stelle – Sophie Burgesson

Ha iniziato dalla panchina e ha dovuto guardare quando Logy ha preso un vantaggio iniziale con cinque gol. Poi sono entrato e l’ho inchiodato di nuovo. Ha preso il posto di un doppio muro che ha iniziato a raccogliere Sävehof poco prima dell’intervallo e ha continuato sullo stesso percorso nel secondo tempo. Ha segnato due gol e parato poco più del 47% dei tiri.

Due stelle – Hanna Boubaga

Nel primo tempo mi sono schierato per affrontare nelle posizioni aperte e ho trovato passaggi veloci che si sono aperti ai contropiedi quando Logy si è ritirato bruscamente. Assicurati che Luigi abbia avuto esattamente l’inizio di cui hanno parlato e non possa essere biasimato poiché la difesa ha perso completamente la scintilla nel secondo tempo. Cecily Pierre è stata premiata anche dopo il primo tempo per aver segnato ben 8 gol, ma dopo l’intervallo l’energia del danese di nove metri era completamente stanca.

1 stella – Laura Jensen

Safhof ruotava attorno a gran parte della squadra della partita e ha distribuito il marcatore tra diversi giocatori. Laura Jensen ha controllato l’attacco con precisione e calma ed è stata al cento per cento alla fine (6 su 6). È stato solido nel gioco difensivo da quando Cecily Pierre si è sbarazzato del tiratore. Un forte contributo al mantenimento dell’attenzione di Sävehof.

READ  Il vetro è apparso dopo il Covid: 'Era un ottovolante'