TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Le cause della deforestazione e come l’Unione Europea la affronta |  Notizia

Le cause della deforestazione e come l’Unione Europea la affronta | Notizia

Il tasso di scomparsa delle foreste nel mondo è allarmante. 420 milioni di ettari di foresta sono stati persi a causa della deforestazione tra il 1990 e il 2020 Secondo l’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura, la FAO, un’area grande quanto l’Unione Europea.

La deforestazione significa abbattere le foreste in modo che la terra possa essere utilizzata per altri scopi, mentre il degrado forestale è un processo graduale in cui si perde la capacità delle foreste di produrre benefici sotto forma di legname e biodiversità.

Questi processi hanno luogo principalmente in uno dei tre grandi altipiani forestali dell’Amazzonia in Sud America e in Congo nell’Africa centrale e nel sud-est asiatico. L’evoluzione opposta sta accadendo nell’Unione Europea dove le foreste Del 10% tra il 1990 e il 2020.

Ma la deforestazione è un problema globale che l’UE vuole affrontare per combattere i danni ambientali e il cambiamento climatico.

Quali sono le principali cause della deforestazione e del degrado forestale?

La deforestazione e il degrado forestale possono essere collegati principalmente all’attività umana.

agricoltura industriale

L’agricoltura è il principale motore della deforestazione in tutte le regioni ad eccezione dell’Europa. La conversione delle foreste in terreni agricoli è il motivo principale per il disboscamento. Secondo l’Organizzazione per l’alimentazione e l’agricoltura, almeno provoca 50 per cento della deforestazione mondialeprincipalmente per la produzione di olio di palma e semi di soia.

I pascoli per il bestiame rappresentano quasi il 40 per cento della deforestazione mondiale.

In Europa, il passaggio ai terreni agricoli rappresenta circa il 15% della deforestazione e il 20% dei pascoli.

venire

Lo sviluppo urbano e infrastrutturale, compresa la costruzione e l’ampliamento delle reti stradali, è la terza causa di deforestazione nel mondo, rappresentando poco più del 6% del totale. Ma è la causa principale della deforestazione in Europa.

READ  Il mondo festeggia il nuovo anno

Sfruttamento eccessivo delle risorse legnose

Altre attività dannose associate alle attività umane includono lo sfruttamento eccessivo del legno come combustibile, ad esempio, o le industrie forestali illegali o non sostenibili.

Cambiamento climatico

Il cambiamento climatico è sia una causa che una conseguenza della deforestazione e del degrado forestale. Gli eventi estremi che provocano, come incendi, siccità e inondazioni, colpiscono le foreste. Inoltre, la deforestazione è dannosa per il clima, poiché le foreste svolgono un ruolo importante nell’aria pulita, nella regolazione dei cicli idrici, nel sequestro dell’anidride carbonica e nella prevenzione della perdita di biodiversità e dell’erosione del suolo.

Consumo UE di beni prodotti su terreni deforestati

Gran parte della foresta tropicale che viene convertita in terreno agricolo va a produrre beni commercializzati a livello globale. Il consumo dell’UE rappresenta quasi il 10 per cento della deforestazione mondialein particolare olio di palma e di soia, che rappresentano quasi i due terzi.

secondo Valutazione d’impatto della Commissione europea Questi sono i principali prodotti che l’UE importa dalle terre deforestate:

  • olio di palma 34%
  • Soia 32,8%
  • Legname 8,6 per cento
  • Cacao 7,5%
  • 7 per cento di caffè
  • Gomma 3,4%
  • mais 1,6%

Verso il regolamento UE per i prodotti senza deforestazione

La deforestazione e il degrado forestale influiscono sugli obiettivi ambientali dell’UE come combattere il cambiamento climatico E il La biodiversità perduta, ma anche diritti umani, pace e sicurezza. Ecco perché l’Unione Europea vuole combattere la perdita di foreste.

Nel settembre 2022 il Parlamento ha approvato la sua posizione su Regolamento FANR sui prodotti senza deforestazioneCiò costringerà le aziende a verificare che i prodotti venduti all’interno dell’Unione Europea non siano stati prodotti su terreni deforestati. Il Parlamento vuole includere più prodotti nell’elenco e garantire il rispetto dei diritti umani e la protezione delle popolazioni indigene.

READ  I vigili del fuoco si sono schiantati in Grecia

Nel luglio 2021, la Commissione europea ha presentato la sua nuova Strategia forestale per l’UE fino al 2030, il cui obiettivo è aumentare la quantità e la qualità delle foreste dell’UE e rafforzare il loro ruolo di pozzi di anidride carbonica.

Leggi di più su cosa stanno facendo gli eurodeputati per combattere la deforestazione