TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Crescono le preoccupazioni per lo scioperante della fame

Si dice che Abdel-Fattah sia sottoposto a “cure mediche”, secondo la sua famiglia, che ha ricevuto le informazioni dall’amministrazione carceraria in cui si trova.

Negli ultimi giorni, la famiglia ha ripetutamente chiesto informazioni sulla salute di Abdel Fattah, anche dopo che si sono diffuse voci secondo cui si stava alimentando forzatamente. Ma l’accusa afferma che Abdel Fattah “è in buona salute e non ha bisogno di essere portato in ospedale”, secondo una nota.

Impossibile ottenere visitatori

Si dice che né la madre di Abdel Fattah né il suo avvocato siano stati autorizzati a vederlo, nonostante l’avvocato abbia ricevuto la decisione della Procura della Repubblica di fargli visita.

Per più di 200 giorni, il critico del regime Alaa Abdel-Fattah ha mangiato solo 100 calorie al giorno nel tentativo di fare pressione sulle autorità per permettere ai diplomatici britannici di fargli visita in prigione.

All’apertura della COP 27 il 6 novembre a Sharm El Sheikh, Abdel Fattah ha smesso di bere acqua.

Ma il ministro degli Esteri egiziano Sameh Shoukry, che detiene anche il titolo di presidente della riunione della COP27, chiaramente non considera il caso di Abdel Fattah come parte della riunione sul clima.

Mi sto concentrando sul sottolineare l’importanza della riunione della COP27 e cercando di convincere le parti, la comunità internazionale e la società civile a concentrare la loro attenzione sulle sfide associate al cambiamento climatico, ha affermato giovedì Sameh Shoukry.

preoccupazione internazionale

Diversi leader internazionali, tra cui il presidente francese Emmanuel Macron e il cancelliere tedesco Olaf Schulz, hanno sollevato la questione della loro visita in Egitto durante il vertice sul clima.

READ  Milioni di americani vengono avvertiti mentre si avvicina il nuovo uragano Henry

La Casa Bianca ha anche espresso preoccupazione per Abdel Fattah.

Abbiamo contattato ad alto livello il governo egiziano su questo problema, ne siamo molto preoccupati e vorremmo vedere il suo rilascio, afferma il consigliere per la sicurezza nazionale degli Stati Uniti Jake Sullivan.

L’organizzazione per i diritti umani, Amnesty International, ha dichiarato di essere “preoccupata” che le decisioni mediche non vengano prese da medici indipendenti, ma da personale medico sotto pressione e costrizione.

Alaa Abdel-Fattah è stata una figura di spicco nella rivoluzione del 2011 contro Hosni Mubarak e sta scontando una pena detentiva di cinque anni per aver diffuso “notizie false” dopo aver pubblicato un post su Facebook sulla brutalità della polizia.

Una foto di Alaa Abdel-Fattah tenutasi a Londra. Archivia l’immagine. Foto: Kin Cheung/AP/TT