TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

L’AIK è anche nelle qualificazioni UCL dopo il dramma

La rivincita dell’AEK contro l’ucraina Vorskla Poltava è stata un vero shock. L’AIK è stata in grado di ribaltarsi e portare il tempo della partita ai tempi supplementari. Una volta lì, Axel Björnström è diventato un fantastico campione di partite e ha fatto un ulteriore passo avanti nella qualificazione per l’Europa Conference League.

Foto: Il vincitore della partita Axel Björnstrom festeggia la vittoria e la promozione con i fan alla Friends Arena.

L’AIK ha subito uno svantaggio di 2-3 per compensare il primo incontro contro il Vorskla Poltava nel secondo turno preliminare di Europa Conference League. L’AIK, squadra di casa, parte alla grande e John Gedetti ottiene la prima grande occasione del match dopo un quarto con una punizione parata dal portiere.

L’AIK ha continuato a premere e dopo un grande raid in solitaria, Axel Björnström ha chiuso di una posizione. Poco prima della fine del primo tempo, si chiude con il punteggio di 1-0. Dopo una resistenza aggrovigliata, Josafat Mendes è stato l’ultimo a prendere la palla. Nel primo tempo il punteggio è stato del tutto uguale nel doppio incontro.

L’AIK ha continuato a dominare la partita nel secondo tempo mentre Vorskla Poltava è stato fermato di tanto in tanto con pericolosi contropiedi. Alla fine della partita, entrambe le squadre hanno vinto ed entrambe si sono scambiate occasioni da rete, ma la partita è finita 1-0 contro l’AIK, il che significa 3-3 in totale e tempi supplementari in Friends Arena.

Proprio come in tempi normali, era l’AIK ad avere la partita, ma gli ospiti erano i più vicini alla porta. Christopher Nordfeldt ha effettuato una parata superba e si è assicurato che il primo quarto supplementare si concludesse senza gol.

READ  Il Manchester United vuole attirare Kane con un contratto gigantesco

All’inizio del secondo quarto dei tempi supplementari, il gol è arrivato a favore dell’AIK. Dopo un calcio d’angolo, il pallone è arrivato ad Axel Björnström che lo ha tirato. Il portiere ha parato ma non è riuscito a trattenere la palla. Pochi secondi dopo, l’arbitro ha fischiato la partita e ha dichiarato che la palla era oltre la linea di porta, 2-0 davanti all’AIK.

Non sono stati segnati più gol nella partita. Così l’AIK ha vinto il doppio match 4-3 e ha raggiunto il terzo turno delle qualificazioni alla UEFA Europa League. Lì aspetta il vincitore tra Valmira e Shkendija.