TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

La Svezia vuole che la NATO apra un ufficio in Giappone

È un piano per collegare gli Stati Uniti all’Europa

Pubblicato il 2024-07-10 22.41

Washington. Gli Stati Uniti stanno per rivolgersi all’Asia.

Il governo ritiene che per mantenere la superpotenza in Europa, l’intera NATO debba spostarsi verso est.

La Svezia sta ora cercando di aprire un ufficio NATO in Giappone.

– Se vogliamo che gli Stati Uniti siano coinvolti in una guerra prolungata nel continente europeo, dobbiamo mostrare interesse per la regione indo-pacifica, afferma il ministro degli Esteri Tobias Bellstrom.

Gli Stati Uniti sono da tempo in procinto di riorientarsi verso l’Asia.

Ma se Donald Trump venisse eletto presidente a novembre, il processo finora lento potrebbe trasformarsi in una velocità ipersonica.

Nella cerchia del presidente Trump ci sono persone influenti, come ad esempio l'ex capo del Pentagono Elbridge Colby, che credono che gli Stati Uniti dovrebbero concentrarsi a tutti i costi sulla minaccia rappresentata dalla Cina.

READ  La Russia dice no ai colloqui di pace dopo nuovi attacchi

Colby dice che gli Stati Uniti non hanno abbastanza forze militari A POLITICO.

– Non possiamo spezzare la nostra lancia di fronte ai russi, quando sappiamo che russi e cinesi stanno collaborando e che i cinesi rappresentano una minaccia più seria e decisiva.

Donald Trump.  Foto d'archivio.

Un rapido riorientamento verso l’Asia potrebbe lasciare l’Europa pericolosamente esposta.

Senza gli Stati Uniti, il braccio europeo della NATO resta gravemente carente di molte risorse vitali necessarie per contrastare qualsiasi attacco russo.

Il pericolo che Donald Trump abbandoni l’Europa al suo destino è imminente, ma nulla porterà pace e gioia anche se Biden verrà rieletto.

Negli Stati Uniti è ampiamente radicata la visione della Cina come la minaccia più grande.

L’esito delle elezioni presidenziali potrebbe influenzare il ritmo del riorientamento statunitense, ma non la direzione strutturale, afferma Camille Grand al Consiglio Europeo per le Relazioni Estere:

“Ignorare o opporsi a questo cambiamento non ha senso. L’Europa deve potersi difendere senza gli Stati Uniti”. lui sta scrivendo.

Il governo svedese ha concluso che la minaccia veniva affrontata in due modi:

In parte armando l’Europa, in parte attaccando il più strettamente possibile gli Stati Uniti al nostro continente.

– Indipendentemente dall’esito delle elezioni americane, l’Europa deve fare di più. “Dobbiamo espandere le nostre capacità di difesa”, afferma Tobias Billström.

READ  La polizia invade l'Università della California

– Per quanto riguarda gli Stati Uniti e l’interesse americano nella guerra che la Russia sta conducendo contro l’Ucraina, dobbiamo preservare l’interesse mostrando interesse anche per ciò che gli Stati Uniti considerano urgente e importante. È soprattutto la Cina e la sua posizione molto aggressiva nella regione dell'Indo-Pacifico.

Nello specifico, la Svezia vuole che la NATO apra un ufficio di collegamento, o il cosiddetto “ufficio di collegamento”, nella capitale giapponese, Tokyo.

Da lì la NATO può anche mantenere i contatti con Australia, Nuova Zelanda e Corea del Sud, paesi dell'Asia orientale i cui leader sono stati invitati al vertice di Washington.

– Non si tratta principalmente di sostegno militare, poiché gli Stati Uniti possono gestirlo bene da soli, ma di sostegno politico, dice Tobias Billström.

L’idea di istituire un ufficio NATO in Giappone aveva già ricevuto un ampio sostegno prima del vertice NATO dello scorso anno. È stato poi bocciato dalla Francia, che ancora si oppone.

– Si tratta di una questione sulla quale non troveremo una soluzione adesso nella riunione, perché non è all'ordine del giorno, ma è qualcosa che la Svezia continuerà a perseguire, insieme ad altri alleati, dice Tobias Billström.

Il ministro degli Esteri Tobias Billström, il primo ministro Ulf Kristersson e il ministro della Difesa Pal Johnson mercoledì al vertice della NATO a Washington.