TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

La ricerca dovrebbe fornire linee guida per un migliore ambiente di lavoro organizzativo e sociale nel settore edile

La ricerca dovrebbe fornire linee guida per un migliore ambiente di lavoro organizzativo e sociale nel settore edile

– C'è una mancanza di conoscenza sulle malattie mentali nel settore edile in Svezia. I pochi studi che sono stati condotti mostrano che questo problema sembra essere in crescita, afferma Emma Sydstrand, MD, MD presso il Karolinska Institutet.

Inizieremo il progetto studiando la portata della malattia mentale nel settore per determinare quanto sia comune. Successivamente esamineremo come i progetti di costruzione interagiscono con l'ambiente organizzativo e di lavoro sociale e se ciò influisce sul modo in cui si sentono i dipendenti.

Focus sull'ambiente organizzativo e di lavoro sociale nei progetti di costruzione

Emma Sydstrand ha precedentemente studiato come la salute mentale può essere migliorata, attraverso il cambiamento dell’ambiente organizzativo e del lavoro sociale, nel settore edile, nella scuola e nell’assistenza domiciliare. Ora sono state assegnate 4.300.000 corone per indagare se esiste una relazione tra il modo in cui le persone che lavorano nei progetti di costruzione applicano le norme OSA e sperimentano lo stress.

– Molte delle principali società di costruzioni considerano sia le normative sulle malattie mentali che quelle sull'OSA nella loro formazione interna. Non sappiamo bene come venga seguito nella vita quotidiana nei progetti di costruzione. Come in altri settori, ritieni che sia positivo l'arrivo della regolamentazione, ma ritieni che possa essere difficile sapere come utilizzarla nella pratica, afferma Emma Sydstrand.

– Per quanto riguarda la salute mentale nel settore edile, per quanto ne so, non esistono studi scientifici svedesi su quanto sia comune, ad esempio, il burnout. Sappiamo che quando gli impiegati del settore edile prendono un congedo per malattia, spesso è a causa dello stress. Nel nostro studio ci concentreremo sull'ambiente organizzativo e di lavoro sociale al di fuori dei progetti di costruzione, dove si incontrano dipendenti pubblici e operai edili.

READ  Le bende che cambiano colore indicano un'infezione

Buoni esempi di lavoro con la regolamentazione OSA

Al progetto partecipano sia i dipendenti pubblici che i lavoratori delle tre imprese edili JM, Peab e Skanska.

-Invieremo un altro sondaggio e condurremo interviste con direttori dei lavori, supervisori e operai edili. In parte per raccogliere dati sullo stress e su come lavorare con il regolamento OSA, e in parte per cercare di trovare progetti di costruzione in cui si lavori con l'ambiente normativo e del lavoro sociale in modo soddisfacente. Allora potremo vedere se anche coloro che lavorano attivamente con l'OSA si sentono meglio, dice Emma Sydstrand.

– Quando si parla di ambito organizzativo e di lavoro sociale, non è sempre facile capire cosa significhi, ad esempio, attuare un'azione contro lo stress causato da elevate esigenze. In un ambiente di lavoro fisico, spesso è più facile capire che è necessario eseguire un'azione come inserire la cintura di sicurezza o posizionare un guardrail. Vogliamo trovare buoni esempi di come le questioni organizzative ed ergonomiche sociali vengono affrontate nei progetti di costruzione e provare a descriverli in un linguaggio accessibile.

Cosa ti aspetti dal progetto?
-Uno dei miei desideri è che saremo in grado di contribuire ad aumentare la conoscenza su quanto siano comuni le malattie mentali nel settore edile. In fondo sono uno psicologo organizzativo con la passione di apportare effettivamente il cambiamento. Quindi il mio desiderio più grande è che saremo in grado di sviluppare linee guida su come lavorare con il contesto normativo e sociale nell’industria. Deve essere concreto e tangibile affinché tu capisca come utilizzarlo in un progetto di costruzione.

Ricerca di uso pratico

– A lungo termine, vogliamo contribuire a promuovere un buon ambiente di lavoro con meno infortuni sul lavoro e ridotte malattie. Lo facciamo, tra le altre cose, sostenendo la ricerca utile sul posto di lavoro”, afferma Ulrika Hector, responsabile ricerca e sviluppo presso Afa Försäkring.

READ  Lo studio mostra: le donne in gravidanza non vaccinate sono a rischio di natimortalità

Uno dei criteri principali quando decidiamo quali progetti ricevere un sostegno è proprio che la ricerca debba essere di utilità pratica. Ora abbiamo sostenuto Emma Cedstrand e un nuovo importante progetto dal punto di vista della prevenzione.

Ambiente organizzativo e di lavoro sociale del progetto nel settore edile: cosa funziona nella pratica? Dura fino ad agosto 2027.

comunicazione:
Emma Sydstrand, con. Dottore, Karolinska Institutet, 070-271 34 04, [email protected].
Barbro Jacobsson, Direttore della ricerca, Dipartimento di ricerca e sviluppo, Afa Försäkring: 070–893 95 48, [email protected].
Adam Fredholm, scrittore, Afa Forsakring: 070–376 41 87, [email protected].

Afa Försäkring finanzia la ricerca utile nella vita pratica
Finanziamo ricerca e sviluppo nel campo dell'ergonomia e della salute con 150 milioni di corone svedesi all'anno. In questo modo contribuiamo a ridurre gli infortuni sul lavoro e a ridurre le assenze per malattia di lunga durata dei dipendenti del mondo imprenditoriale privato, dei comuni e delle regioni. Maggiori informazioni sono disponibili sul sito web di ricerca e sviluppo di Afa Försäkring.