TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

La ragazza rapita è stata liberata dopo dieci anni

Una foto della manifestazione di domenica per commemorare il decimo anniversario del rapimento di Chibok.

Una giovane donna è stata salvata dai suoi rapitori nel nord-est della Nigeria, dieci anni dopo il suo rapimento.

La donna, Lydia Simon, era una delle 276 ragazze rapite dalla sua scuola nel villaggio di Chibok nell'aprile 2014.

Ora che è stata rilasciata, si dice che sia incinta di cinque mesi e abbia portato con sé i suoi tre figli, di età compresa tra i due ei quattro anni.

I parenti delle 82 donne rapite stanno ancora aspettando che appaiano segni di vita dalle ragazze rapite dal gruppo terroristico islamico Boko Haram.

Il rapimento di massa ha portato all’attenzione e alla condanna globale. Ma i rapimenti nella regione sono continuati e all'inizio di marzo sono stati effettuati due rapimenti di massa di oltre 500 persone.

A Chibok sono forti le critiche al governo e all'esercito, ritenuti non fare abbastanza per restituire i rapiti e fermare nuovi crimini.

Gli abitanti del villaggio non hanno ricevuto nemmeno notizie ufficiali su Lydia Simone, alla quale non è stato ancora permesso di tornare a casa sua.

– Non ci hanno detto nulla e stiamo ancora aspettando, dice Yakubu Nkeke, capo del gruppo di sostegno alle famiglie dei rapiti.

READ  Lost Boy in Norvegia - Voleva imparare a giocare a calcio