TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

La pistola di Anders Bork è stata rubata durante una festa per corruzione – ora è stata scoperta

Nel dicembre 2020, la polizia di Nordalje ha affermato che un uomo sulla trentina sembrava soffrire di qualcosa quando ha lasciato la sua casa. L’uomo aveva le foto delle armi sul telefono, ma durante la perquisizione non è stato trovato nessuno nell’appartamento.

Nel magazzino del seminterrato, invece, la polizia ha trovato qualcosa che stava cercando. Uno scaffale in una scatola di cartone, un tempo contenente uno skateboard, conteneva due armi: una pistola e poi una pistola a doppia canna. Entrambi sono stati tagliati. Inoltre, l’uomo aveva una specie di bomba termica domestica.

Dopo che la polizia ha perquisito i loro registri, è stato rivelato che una delle armi, una pistola a doppia canna prodotta in Italia, apparteneva all’ex ministro delle finanze Anders Borg. L’ultima volta che l’ha visto è stato in un appartamento ad Astormal, a Stoccolma.

Festa del maiale doppia rapina nel fine settimana

Come il fucile italiano sia finito in un negozio nel seminterrato di Nordalje è un mistero. Tuttavia, due elementi sono chiari. Anders Borg e sua moglie si sono schiantati contro un’auto il 28-29 luglio 2017.

Quando Anders Bork era ubriaco e inappropriato, la coppia ha parcheggiato la propria auto in un parcheggio a lunga percorrenza a Ezekiel nel fine settimana per la famosa festa dell’arcipelago.

Il suo comportamento è stato ampiamente descritto e ha dovuto lasciare molti lavori ben pagati e dichiararsi pubblico. Una settimana dopo la festa, ha scritto un triste post su Facebook.

“Ero a una festa questo fine settimana e si stava facendo buio”, ha scritto:

“Sono stato poi informato che mi ero comportato in modo molto inappropriato. Chiedo scusa a chi l’ha presa male”.

READ  Certificazione del vaccino svedese 1 giugno - Notizie (Ecode)

Ma quel fine settimana estivo ha influenzato la battaglia di Anders in molti modi.

Quando lui e la sua complice Dominica Besinsky sono tornati sulla terraferma, qualcuno ha rotto la maniglia della portiera del conducente ed è riuscito ad aprire la portiera del conducente. Il ladro aveva preso un sistema audio, la leva del cambio, i cerchioni e le chiavi.

Arrivati ​​a casa ad Astormal, la prossima battuta d’arresto attendeva Pork e Besinsky. L’appartamento è stato saccheggiato dove qualcuno lo aveva portato, insieme a, tra l’altro, gioielli costosi e diverse armi. Da allora, il fucile italiano è stato sulla strada sbagliata. Finora.

Uomo sospettoso: voleva prevenire il crimine

L’uomo, che è stato accusato di arma da fuoco sulla trentina, afferma di aver preso le armi da un ex amico. Il motivo era che l’ex-amico aveva detto che avrebbe “scelto” una terza persona, e l’uomo voleva fermarsi. Tuttavia, non è chiaro come l’ex amico abbia afferrato l’arma.

Anders Borg dice di non voler ritirare l’arma. L’inchiesta della polizia dice: “Ha ricevuto un risarcimento dalla compagnia di assicurazioni. Questa pistola è stata acquistata 20 anni fa per 3000 corone svedesi ed è praticamente inutile”.

Express è stato in contatto con Anders Borg, che ha rifiutato di commentare.

La recensione del vaccino di Anders Fork: “Peccato”

Anders Borg ha commentato la situazione dei vaccini nel mondo in un’intervista a DTV da marzo.
leggi di più: La nuova vita di Anders Bork dopo il Partito della Corruzione