TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

La peggiore politica del lavoro dell'UE ha colpito duramente Stromstad

La peggiore politica del lavoro dell’UE ha colpito duramente Stromstad

“Valutami al lavoro”, ha detto Stefan Löfven, prima delle elezioni del 2014, quando ha promesso che la Svezia avrebbe avuto il tasso di disoccupazione più basso nell’Unione europea entro il 2020. Ora, i numeri sono arrivati. Invece dei tassi di disoccupazione più bassi nell’Unione europea, la Svezia ha ora uno dei tassi di disoccupazione più alti nell’Unione europea. Solo Grecia, Spagna, Italia e Lituania sono peggiori della Svezia.

Da quando Stefan Löfven è entrato in carica come Primo Ministro, la disoccupazione in Svezia è aumentata di più in tutta l’Unione europea. Va dritto al lusso. Se invece lo sviluppo avesse seguito la media dell’Unione europea, il benessere avrebbe potuto aumentare di 42 miliardi di corone svedesi all’anno. Ciò corrisponde a 88.000 infermieri ausiliari aggiuntivi o 72.000 insegnanti primari. O poco più di 60.000 infermieri di terapia intensiva.

A livello locale a Stromstad, la disoccupazione è aumentata di oltre il 100% in un solo anno

Persone preziose, non da ultimo nell’assistenza sanitaria nella situazione di tensione odierna, e per migliorare l’assistenza agli anziani.

A livello locale a Stromstad, la disoccupazione è aumentata di oltre il 100% in un solo anno in cui il governo non è riuscito a frenare la diffusione dell’infezione, mentre il sostegno alle imprese colpite era inadeguato e non raggiunto.

La Svezia non ha mai visto così tanti disoccupati di lunga durata e il numero di persone senza lavoro da più di un anno è ora di quasi 190.000. Ciò corrisponde alla popolazione di una città svedese più grande.

L’esclusione aumenta, la separazione peggiora, la disperazione e l’impotenza. La linea d’azione è sistematicamente minata. Ciò è accaduto anche prima della diffusione della pandemia, ma nonostante questa consapevolezza, il governo non si è mosso. Hanno persino ridotto il lavoro di avvio nell’alleanza, che si è rivelato un successo.

Ora è necessaria una nuova politica che interrompa lo sviluppo e si concentri nuovamente sui posti di lavoro

I moderati vogliono imporre un tetto ai sussidi, il che significa che il lavoro paga sempre meglio che accumulare vari benefici e tagli alle tasse sul lavoro e sull’imprenditorialità. Invece, i socialdemocratici hanno aumentato i loro contributi a coloro che non lavorano e hanno diretto i nuovi aumenti delle tasse verso la gente comune e, più recentemente, le tasse sulla proprietà sono tornate all’ordine del giorno. È la strada sbagliata se l’obiettivo è invertire la tendenza.

READ  Commento: il voto delle Nazioni Unite espone la politica di violenza degli Stati Uniti

Ora è necessaria una nuova politica che interrompa lo sviluppo e si concentri nuovamente sui posti di lavoro, perché i socialdemocratici hanno chiaramente fallito. La Svezia deve scegliere il percorso: la linea di supporto o la linea d’azione dovrebbero essere implementate? Questo è ciò che l’elettorato dovrà decidere il prossimo anno.

Elizabeth Svantison

Portavoce economico e politico (m)

Johan Holtberg

Membro del Parlamento di Verbudal (uomo)