TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

La minaccia rappresentata dalla flotta ombra russa nel Mar Baltico: richieste di ulteriori misure |  Svezia

La minaccia rappresentata dalla flotta ombra russa nel Mar Baltico: richieste di ulteriori misure | Svezia

Greenpeace ha protestato contro la nave ombra al largo dello Jutland alla fine di aprile di quest'anno.

Foto: Will Rose/Greenpeace

Vladimir Putin durante una visita a un cantiere navale russo nel settembre 2023.

Foto: TASS

Una petroliera russa sorvegliata dall'esercito pakistano a Karachi nel giugno 2023.

Foto: Rehan Khan/EPA

Jan Hallenberg è un ricercatore senior presso il Foreign Policy Institute.

Foto: Istituto di politica estera

Centro per gli studi politici europeiUn think tank indipendente stima che la dimensione della flotta ombra russa sia di circa 1.400 navi, anche questa stima del think tank. Consiglio Atlantico Fare.

La maggior parte delle navi si trova nel Mar Baltico, dove molte navi petrolifere e mercantili russe si muovono senza ostacoli.

– Ero uno di quelli che un anno e mezzo fa pensava che la Russia si sarebbe inginocchiata finanziariamente. In realtà le cose non sono andate così, dice Jan Hallenberg, ricercatore senior del Foreign Policy Institute.

La difesa sospetta lo spionaggio

Karin Carlsbrough (a sinistra), membro del Parlamento europeo, ha scritto un articolo di discussione questa settimana Quotidiano svedese Con molti colleghi della regione baltica. Lì chiesero un'azione contro la Flotta Ombra.

L’UE deve agire a livello internazionale per fermare la flotta ombra nel Mar Baltico, ma deve anche decidere misure più severe nell’imminente 14° pacchetto di sanzioni dell’UE.“, scrive il libro.

Il materiale di discussione propone, tra le altre cose, requisiti per l'ispezione delle navi sospette e requisiti per un'assicurazione valida che consenta loro di navigare nel Mar Baltico.

Ho menzionato anch'io SVT Alla fine di aprile, le forze armate svedesi sospettavano che le navi russe della flotta ombra stessero spiando nelle acque svedesi al largo dello Jutland.

READ  The Sphere di Las Vegas è il più grande schermo LED del mondo

– Troviamo antenne e alberi che normalmente non appartengono a un peschereccio, ad esempio, quindi è chiaro che sentiamo che mentre si muove in mare, a volte ci sono altri obiettivi con le sue attività, come ha detto il comandante della marina Ewa Skog Haslum il canale quindi.

Jan Hallenberg ritiene che le navi russe al largo dello Jutland stiano inviando un chiaro segnale alla Svezia.

– Essi [Ryssland, reds. anm.] Vogliamo dimostrare che “noi siamo qui, non dovete pensare di poterci allontanare”. A lungo termine, dice, ciò mette a rischio la sicurezza svedese, se non si punta i piedi.

Libero, grigio e blu scuro

Soffiato dal ventoLtd., una società quotata in borsa specializzata nella navigazione marittima, nell'intelligence e nella mappatura delle attività marittime. Hanno diviso la flotta ombra russa in tre categorie:

Marina libera – Le navi che svolgono affari “insospettabili”, navigano sotto bandiera russa e la cui struttura proprietaria non è complicata. Le navi sono spesso più moderne.

Flotta grigia – Navi che commerciano con paesi che non hanno vietato l'importazione di petrolio russo, come Cina, India e Turchia. Queste navi spesso navigano sotto bandiera liberiana, maltese o panamense. Le navi possono scomparire dai sistemi radar per lunghi periodi, operando in una zona grigia legale.

Flotta Oscura – Navi che commerciano contro le sanzioni e oscurano la loro origine utilizzando molteplici metodi. Le navi spesso cambiano bandiera durante lo stesso viaggio e la struttura della proprietà è descritta come complessa. La flotta oscura e grigia utilizza spesso navi più vecchie.

Secondo Windward, la flotta libera costituisce circa l’82% delle navi, la flotta grigia l’8% e la flotta oscura il 10%.

READ  Dopo i consigli dei media - Madsen è indagato per l'omicidio di una ragazza

-Oltre alla minaccia alla sicurezza, la Flotta Ombra rappresenta una minaccia ambientale. Hallenberg sostiene che guidare petroliere nelle acque poco profonde del Mar Baltico è irresponsabile.

“Sarà interpretato come un atto di guerra”.

La maggior parte delle navi della flotta grigia partono da Ust-Luga, una città portuale a 15 miglia a ovest di San Pietroburgo. Le navi della Flotta Oscura partono in gran parte da Primorsk a Kaliningrad.

Nazioni Unite Convenzione sul diritto del mare Dal 1982 è diventato possibile per tutte le navi con “intenzioni pacifiche” utilizzare i porti di altri paesi, immagazzinare merci e trasportare merci in alto mare.

Ciò rende, secondo Hallenberg, un eventuale blocco della NATO nel Mar Baltico.

– Completa cessazione dei trasporti attraverso la regione del Kattegat o del Grande Belt, che può essere interpretata come un atto di guerra. Dice: Penso che in Occidente la gente si vergogni di questo, ma non è impossibile.

Come si superano le sanzioni?

In precedenza, le società occidentali dominavano il commercio petrolifero russo, ma le loro operazioni sono state significativamente ridotte quando nel 2022 è stato imposto un tetto massimo ai prezzi per le esportazioni di petrolio russo.


Il vuoto ha lasciato il posto a nuovi attori. È emersa una flotta ombra di navi che la Russia può utilizzare per trasportare il suo petrolio.


I loro proprietari risiedono, ad esempio, a Hong Kong e Dubai, cioè in paesi che non sono soggetti alle sanzioni, e gli esempi mostrano che i carichi precedentemente finanziati in Occidente vengono ora pagati dalle banche russe.


La Russia è anche sospettata di sfruttare metodi di trasporto che passano completamente inosservati. Si tratta di ridipingere vecchie navi, dare loro nuovi nomi e cambiare carico nel mezzo dell'Atlantico dove non è coperto dalla legislazione di nessun paese.

READ  I fondi per l’aborto nell’esercito potrebbero diventare un grattacapo per il nuovo presidente degli Stati Uniti

Fonte: UI, The Economist, Financial Times, The New York Times, OCCRP

Riunioni navali – Commercio di materie prime

Un fenomeno nuovo sono i cosiddetti incontri tra navi, luoghi in cui due navi si incontrano in circostanze poco chiare e si scambiano merci, spesso in acque internazionali, in modo che entrambe le parti non siano soggette alle leggi di un altro paese.

Tra aprile 2023 e febbraio 2024, il numero di incontri tra navi battenti bandiera russa nel Mediterraneo è aumentato del 556%. I luoghi d'incontro più comuni in Europa erano l'italiana Catania in Sicilia e gli stati greci di Kalamata Soffiato dal vento.

A febbraio ha scritto CNN E il commercio petrolifero russo sta andando bene, meglio che mai. È soprattutto il commercio con l’India a far risuonare il tesoro. Le vendite di petrolio greggio russo ai partner BRICS raggiungono la cifra record di 400 miliardi di corone nel 2023

Questo è uno dei motivi per cui le sanzioni sulle esportazioni di petrolio russo non hanno funzionato così bene come si pensava, afferma Hallenberg.

Per saperne di più: amato Il pilota da caccia Henrik incontra l'aereo russo: “Più serietà”
Per saperne di più: Billstrom: La flotta ombra della Russia è una bomba a orologeria ambientale
Per saperne di più: amato Vladimir Putin ha inserito i miliardi di dollari che hanno finanziato la guerra
La Svezia invia il sottomarino HMS Uppland per partecipare alle manovre Baltops 23.