TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

La minaccia dell'ex presidente russo a George Clooney |  il mondo

La minaccia dell'ex presidente russo a George Clooney | il mondo

Dmitrij Medvedev.

Foto: Бобылев Servей / TT News Agency

George Clooney con la moglie Amal.

Foto: Alberto Bezzali/APTT

La Clooney Foundation for Justice è un'organizzazione per i diritti umani fondata dall'attore George Clooney e da sua moglie Amal, un'avvocatessa per i diritti umani. Sta indagando, tra l'altro, sui crimini di guerra russi durante la guerra in Ucraina.

Questa settimana, l'avvocato capo dell'organizzazione, la russa Anya Neistat, ha detto a i Voce dell'America Stanno cercando di perseguire i predicatori russi che sostengono Putin in Europa.

I politici in patria hanno reagito alla dichiarazione.

“Un attore di medio livello di nome George Clooney ha deciso di usare la sua fondazione per perseguitare e perseguitare i giornalisti russi in tutto il mondo.” cartello X.

A quanto pare la minaccia di tortura

Medvedev prosegue dicendo che i “giornalisti” professionisti in Russia troverebbero prima Clooney.

“Sono persone molto vigili e addestrate. Saranno di guardia dal tramonto all'alba.”scrive l'ex presidente, seguito da un'emoji che ride e piange.

“Dusk Till Dawn” è un film di Quentin Tarantino del 1996, in cui Clooney ha interpretato il ruolo principale.

Il controverso Medvedev ha già attirato l'attenzione con le sue dure dichiarazioni. In questo caso, anche il portavoce di Putin, Dmitry Peskov, ha risposto alla dichiarazione di Neistat.

– Suggerisco ai giornalisti russi di chiedere a questi pazzi il motivo delle accuse, dice palma.

Neistat non vuole nominare i promotori, con una semplice spiegazione.

-Vogliamo che vadano in altri paesi e lì vengano arrestati. Quindi è meglio lasciarli indovinare piuttosto che dare loro un chiaro avvertimento, dice nell'intervista.

Un altro attore riceve la medaglia d'onore

Un altro attore che, a differenza di George Clooney, è amico di Putin è Steven Seagal.

READ  Proteste nonostante gli avvertimenti e le minacce del regime

Il 72enne, che è apparso tra l'altro nel film d'azione “Under Siege”, ha elogiato a lungo il regime russo e si è schierato con lui nella guerra in Ucraina.

Lunedì Putin ha consegnato una medaglia d'onore a Seagal, che può essere visto leggere il suo elogio funebre da un iPad.