TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

La mancanza di fiducia in se stessi è la causa delle situazioni paludose

Jan Andersson ha incontrato una delusione ma ha raccolto media ieri sera, dopo la sconfitta per 2-0 contro la Polonia, il che significa che la Svezia ha saltato la Coppa del Mondo.

Abbiamo giocato una partita in cui avevamo un buon controllo sul loro stile offensivo e penso che abbiamo creato abbastanza occasioni per prendere l’iniziativa, ma non l’abbiamo fatto. Sembra una mezza situazione stupida andare per un rigore e poi è un fallo individuale che dà 2-0. Poi, la partita si è aperta, dice Anderson.

– Ma abbiamo avuto il controllo completo finché la partita è stata “come dovrebbe essere”. Abbiamo guadagnato abbastanza per prendere l’iniziativa che è una parte vitale del calcio, per segnare gol con le opportunità a tua disposizione. Ma tatticamente i ragazzi hanno fatto bene. Non è che i giocatori non vogliano segnare gol.

Sviluppare:

– Sono molto deluso dal risultato. Sono molto deluso dal fatto che non ci sia la Coppa del Mondo. Ma non posso incolpare i giocatori.

Blågult ha giocato quattro partite di fila senza segnare durante il suo solito tempo di gioco. Qual è il motivo? Jan Anderson ha una teoria.

– Penso che sia più una questione di fortuna. Quello che potrebbe essere un aspetto di questa partita è che abbiamo avuto giocatori che potrebbero non aver giocato molto, giocatori che potrebbero non avere quell’ovvia fiducia in se stessi quando affrontano situazioni. Probabilmente ci troverai qualcosa, ma nel complesso abbiamo creato così tante occasioni da gol che avremmo dovuto segnare qualcosa o alcuni gol.

Anderson dice anche:

READ  Colpisci il sangue - poi vinci la gara

– 13 paesi europei su 55 stanno partecipando alla Coppa del Mondo, ed è molto difficile andarci. Quando ci siamo andati nel 2018, la Svezia non esisteva da dodici anni. Non è un lavoro su commissione. Non vai automaticamente alla Coppa del Mondo. Ma sono molto deluso.