TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

La campionessa del mondo ha impiegato tre volte per fermare Tara Babulfath

La campionessa del mondo ha impiegato tre volte per fermare Tara Babulfath

Quest’anno, la diciassettenne Tara Babulfat sta davvero iniziando ad affermarsi nel tour senior di judo a -48 kg. Oggi, la giapponese Natsumi Tsunoda, 31enne in carica e tre volte campionessa del mondo, doveva sconfiggere Babulfath nelle semifinali del Grande Slam a Tokyo. Una seconda sconfitta è seguita nella maratona per la medaglia di bronzo.

Tara Babulfat nel Judo giovanile (U18) ad es. Venerdì si terranno i Mondiali del 2022. Dopo alcuni ori junior, quest’anno è iniziato l’impegno senior, ad es. quarti di finale in EC questo autunno.

Quando oggi è stato deciso il secondo torneo del Grande Slam più prestigioso, il Grande Slam di Tokyo, Babulpath ha avuto un grande impatto. Babulfat apre contro la 14esima testa di serie Francesca Milano, la 30enne italiana. La partita di due minuti si è conclusa con un pareggio con Babulfat che ha vinto Waja-Ari (punti).

Nel secondo turno, Ippen ha vinto (punteggio pieno) dopo 3 minuti contro l’esperta EC, terza classificata Sabina Kiliasova, gareggiando sotto la bandiera neutrale.

I quarti di finale contro il taiwanese Chen-Hao Lin sono stati un’altra partita lunga. Al 2.47 dei tempi supplementari, Babulpat non è riuscito a decidere Waja-Ari e sigillare la semifinale.

La tre volte campionessa del mondo, la 31enne giapponese Natsumi Tsunoda, ha perso solo una delle sue ultime 31 partite. La serie di vittorie consecutive di Tsunoda è continuata 51 secondi dopo, quando ha vinto su iPhone contro Babulfath.

Successivamente, Babulfath ha avuto una partita per la medaglia di bronzo contro il diciottenne Kano Miyagi dal Giappone. L’ultimo avversario dei Campionati del Mondo Juniores 2022 è stato Miyagi, un noto judoka di Babulfat. La partita per la medaglia di bronzo di oggi sarà il loro terzo incontro e, data la loro età e il loro successo, ce ne saranno molti altri in arrivo. Entrambi hanno una fisicità straordinaria e hanno mantenuto ritmi elevati di gioco fino al 5.56 dei supplementari (4 minuti dei tempi regolamentari). Babulfath ha quindi disegnato il suo terzo shido (avvertimento) e la partita è finita. Quindi un quinto posto per Babulfat (non esistono quarti posti nel judo) e una medaglia, anche se una grande vittoria.

READ  Max Verstappen rischia di essere eliminato gradualmente nel 2022

La scalata nella classifica mondiale continua e Babulfath è ora entrata nella top-50 e nella top-40 delle qualificazioni olimpiche.