TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

La bassa domanda costringe AMD e Nvidia a ridurre gli ordini di circuiti

Quando la pandemia di Corona si è diffusa, è aumentata la necessità di lavoro e studi a distanza, così come la domanda di computer. I componenti passivi sono diventati rapidamente uno dei tanti colli di bottiglia, ma la potenza di produzione più rara precedentemente disponibile per i circuiti ha portato a una maggiore torsione dei solenoidi. Il resto è una storia di cortocircuito, solo che ora sta diventando più luminoso all’orizzonte. Tuttavia, il miglioramento della situazione rispetto ai computer non è dovuto ai trilioni di investimenti che sono stati fatti per garantire la futura capacità produttiva. Queste strutture sono anni di completamento.

Piuttosto, si tratta di una domanda inferiore dopo un lungo periodo di alta pressione. Secondo fonti che hanno familiarità con la rivista di settore Digitimes, questa tendenza sta spingendo i clienti del produttore a contratto TSMC ad azionare i freni. I clienti sono AMD, Nvidia e Apple, dove la produzione di massa dei circuiti per l’iPhone 14 sarà in pieno svolgimento, con una spedizione iniziale di 100 milioni di circuiti ordinati, che ora è stata ridotta del 10%.

AMD e Nvidia utilizzano anche nodi TSMC più avanzati e per la prossima generazione di schede grafiche e processori, questa è la tecnologia a 5 nm, che segna il ritorno di Nvidia su TSMC dopo un restyling di Samsung. AMD utilizza indicatori TSMC 6 e 7 nm per una varietà di prodotti attualmente disponibili, come la serie Ryzen 5000, Radeon RX 6000 e circuiti di sistema nelle console di gioco Sony e Microsoft.

Gli ordini di AMD per queste tecnologie leggermente più vecchie saranno ridotti di circa 20.000 chip di silicio per il quarto e il primo trimestre del 2023, ma gli ordini di 5 nm rimarranno invariati. 5 o forse 4 nm è ciò che Nvidia ha nel suo ambito “Ada Lovelace” e nella serie Geforce RTX 4000, ma qui sono stati invece segnalati problemi con gli ordini di restringimento. Si dice che Nvidia abbia prepagato la capacità di produzione di riserva, che non è più necessaria.

READ  AMD lancia FSR 2.0 durante il secondo trimestre dell'anno

La diminuzione della domanda di computer in generale fa parte di tutto questo, ma il cracking della criptovaluta è un altro. L’industria precedentemente redditizia sta ora cercando di eliminare rapidamente le schede grafiche, mentre gli scaffali di archiviazione sono disseminati di modelli costosi che le riducono ai livelli consigliati. TSMC non vuole annullare i progressi, ma si offre di attendere con la produzione fino all’inizio del prossimo anno. Quindi, ora tocca a Nvidia trovare un altro battitore sulle tecnologie avanzate.

Quella porta probabilmente attirerà AMD nella scheda grafica RDNA 3 di questo autunno, nonché nei prodotti Zen 4 di consumo e server. Tuttavia, il futuro mostrerà se Nvidia riuscirà ad attirare un cliente alternativo o se l’azienda sta invece costruendo negozi per circuiti Geforce RTX 4000, nonostante gli overlay della serie RTX 3000. Con l’apparente calo della domanda di PC, resta anche da vedere se alcuni dei piani di espansione esplosiva delle fabbriche del circuito vengono distrutti o sospesi.

fonte: Numeri (tradotto automaticamente) tramite “ingegnere in pensionesu Twitter