TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Kulusevsky è aperto alle critiche

Sette gol e otto assist in gara durante la sua stagione d’esordio alla Juventus. Dejan Kulusevsky ne è relativamente soddisfatto. Il 21enne ha giocato per un gigante che ha avuto un momento difficile durante la stagione, ma alla fine si è assicurato una nuova partita di Champions League e ha vinto la Coppa Italia.

Nella finale di coppa, Kulusevsky ha segnato un gol e un assist quando la Juventus ha battuto l’Atalanta 2-1.

La mia stagione alla Juventus è stata di alti e bassi. A volte era buono ea volte cattivo. Ho dovuto giocare molto, quindi sono molto felice e grato per questo. Ho imparato una quantità incredibile. Che abbiamo finito forte è una cosa molto buona. Mi permette di lasciarlo da parte (la squadra di club). Ora posso lasciar perdere, dice la star in vista delle prossime qualificazioni all’Europeo.

Nella finale di coppa contro la sua vecchia squadra, Kulusevsky ha scelto di celebrare il suo gol allungando un dito sulla bocca e alzando le spalle.

– Sono in tanti a chiedersi se fosse contro l’Atalanta, ma di certo non lo era. Amo questo club e mi sono divertito moltissimo. È diventato solo il gesto di destinazione… Quando gioco, lo faccio con molta passione. È così che ottengo il meglio di me stessa. Quando sento di avere molto da dimostrare, di solito funziona meglio per me. Quindi è successo da solo. Non pensavo di farlo. Adesso è finita, dice il giocatore della Juventus.

Spiega inoltre che il gesto era diretto ai suoi critici.

– Tutti hanno parlato male. Non era contro nessuno di speciale.

READ  TV: Dopo il fallo di Kulusevsky, l'avversario in attacco si è voltato ed è diventato un campione

È stata la sensazione migliore che ho avuto quest’anno (segnare il gol), probabilmente durante tutta la mia carriera. Era anche la prima volta che suonavamo davanti a un pubblico. È quella sensazione per cui giochi a calcio.

Kulusevsky sente che a volte si è parlato negativamente di lui e dei suoi sforzi durante la sua stagione d’esordio con la Juventus.

Certo che dovrebbe esserlo, non dovrebbe essere facile quando arrivi alla Juventus a vent’anni. è normale. Ma non bisogna giudicare troppo. Ma veniamo giudicati in ogni partita. Questo è il caso del calcio. Devi prendere.

Ritiene che le persone nei media – e sui social media – a volte attraversino i confini.

Penso sempre che ci dovrebbe essere rispetto, ma a volte non c’è. A volte le persone parlano di noi come se fossimo dei bot player.

Kulusevsky ammette che provare meraviglia può fornire la motivazione per esibirsi meglio.

Certo, spesso è il miglior carburante che puoi ottenere. Senti molte persone che hanno opinioni su di te e a volte vuoi solo sentirti un essere umano. Non sempre tutti sentono parlare e discutere.

Ho segnato sette gol e otto assist e sono molto orgoglioso di quello che ho fatto. Qualcuno si aspettava di più, ma è una buona prima stagione alla Juventus.

Il 21enne sottolinea anche che il suo allenatore Andrea Pirlo è un supporto importante.

– Intendeva molto. È una bella persona. Si preoccupa per tutti. Questa è la cosa più importante nella vita. Lo rispetto molto, ho avuto molte buone conversazioni con lui, anche quando era meno pretenzioso. Ha detto che dovrei essere calmo e non preoccuparmi.

READ  Ora i 50 gol più belli del Campionato Europeo sono stati segnati - e in lista ci sono fino a cinque gol blu e gialli

– E’ un buon allenatore. Potrebbe non averlo dimostrato quest’anno, ma lo farà. Sarà uno dei migliori allenatori al mondo.

Pirlo dovrebbe partire quest’estate. Ma Kulusevsky crede che l’allenatore continuerà a guadagnare fiducia.

– Penso che resterà.