TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Joe Biden beve il tè con la regina Elisabetta a Windsor

La regina britannica ha incontrato 13 dei 14 presidenti degli Stati Uniti: da Truman a Trump.

Ha appena perso Lyndon Johnson. Quindi, incontrare Joe Biden diventa come un altro giorno di lavoro per il monarca britannico.

Ma per un presidente americano, la visita di stato della Regina al Castello di Windsor è sempre un grosso problema.

I sondaggi di opinione mostrano negli Stati Uniti Regolarmente che gli americani, indipendentemente dall’appartenenza al partito, amano la famiglia reale britannica meglio dei loro politici. Anche un presidente popolare come Barack Obama è stato meno popolare negli Stati Uniti della regina britannica. E dopotutto, gli americani hanno fatto grandi sforzi per rovesciare la monarchia un tempo britannica.

Venerdì Joe Biden ha incontrato la regina britannica in occasione della riunione del G7 in Cornovaglia, nel sud-ovest dell’Inghilterra. Ma ora domenica ci sarà il tè ufficiale al castello di Windsor. Fa tutto parte di un pianificato attacco di stregoneria britannico dopo la Brexit.

Il Regno Unito è alla ricerca di un accordo commerciale con gli Stati Uniti, ed è inteso a breve termine che si aprirà il confine tra i due Paesi. E venerdì, le mogli sono state presentate non solo alla regina, ma anche al principe Carlo e al principe William.

Il Regno Unito è alla ricerca di un accordo commerciale con gli Stati Uniti, ed è inteso a breve termine che si aprirà il confine tra i due Paesi. E venerdì, le mogli sono state presentate non solo alla regina, ma anche al principe Carlo e al principe William.

Il messaggio del governo britannico Vuoi inviare al mondo è che la Gran Bretagna “è tornato”. Ebbene, la Brexit potrebbe ancora creare grossi problemi al commercio e le richieste di indipendenza in Scozia devono ancora svanire.

READ  Sven-Eric Liedmann: Ora accadono cose mortali anche nel linguaggio أيض

Il ministro degli Esteri britannico Dominic Raab ritiene che il mondo esterno abbia “pregiudizi” nei confronti del paese dopo la Brexit.

Foto: Niklas Hallen/TT

Il ministro degli Esteri britannico Dominic Raab ha parlato prima del G7 dei “preconcetti” che a suo avviso esistono ancora contro il Paese a livello internazionale. Ha detto a The Atlantic che molti, secondo lui, “associano” la Brexit a “molti altri fenomeni”. Si riferiva a cose come Donald Trump e i partiti nazionalisti europei di destra.

Dominic Raab ha affermato che la Brexit non riguarda questo tipo di nazionalismo o xenofobia. E ora al vertice del G7, la Gran Bretagna ha la possibilità di mostrarlo al mondo.

Non da ultimo per Boris Johnson La crisi climatica è un problema importante qui. Non solo è una cosa innegabilmente buona se possiamo salvare il mondo dalla catastrofe climatica. Ma anche perché politicamente gli dà l’opportunità di riscoprirsi sulla scena mondiale.

E quando si tratta in particolare della questione climatica, è facile trovare sostegno nella famiglia reale britannica. La regina ha 95 anni e suo figlio, il principe Carlo, sta ufficialmente assumendo un ruolo sempre più grande. Il principe Carlo, in particolare, si occupa da decenni anche di questioni ambientali. Secondo Tatler, era così eccitato quando Joe Biden è diventato presidente a causa dell’apertura al clima che il principe ha voluto immediatamente salire su un aereo per Washington.

Ma ovviamente non ha funzionato.

Secondo i verbali, il resto della famiglia reale non può incontrare Joe Biden finché non lo fa la regina.

Ma la Regina lo ha incontrato adesso.

Leggi di più:

Karen Ericson: Pochi pensano che Biden sia arrogante o pericoloso

Queen Elizabeth: Ti sembra che ti stia divertendo?