TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Intenso attacco russo a Bashmut

“Dopo mesi di pesanti combattimenti, comprese le ultime settimane, le forze ucraine hanno lasciato Solidar e si sono ritirate lungo la periferia in posizioni pronte”, ha detto mercoledì il portavoce militare ucraino Serhiy Sherevaty.

Più tardi in serata, il Ministero della Difesa ucraino ha ricevuto nuove informazioni sul deterioramento degli sviluppi nella città di Pashmut, che un tempo aveva una popolazione di 72.000 abitanti.

Altri soldati russi

Secondo il vice ministro della Difesa ucraino Jana Malgar, la Russia sta intensificando gli attacchi alla città nella regione di Donetsk. Inoltre, la Russia ha aumentato il numero dei suoi soldati nell’offensiva.

“Il nemico sta cercando di sfondare la linea di difesa inviando in battaglia un gran numero di soldati e più armi ed equipaggiamento”.

Millar ha affermato che le forze di difesa ucraine stanno resistendo a causa della struttura militare e “del grande coraggio dei soldati”.

Nella dichiarazione si afferma che le forze russe non abbandoneranno questo sforzo, “nonostante le pesanti perdite”.

Le ferite di Wagner si aprirono

Il ministero della Difesa russo ha ripetutamente affermato di aver catturato la città, cosa che la parte ucraina aveva precedentemente negato.

La battaglia di Solidar sembra anche aver creato una spaccatura tra il Cremlino e il gruppo paramilitare Wagner. Il capo di Wagner, Yevgeny Prigozhin, ha affermato che solo i suoi mercenari erano dietro l’attacco della Russia alla città, cosa che il Cremlino ha negato.

Mercoledì, un leader separatista sostenuto dalla Russia a Donetsk, una delle regioni che la Russia afferma di aver annesso, ha detto che le forze russe stavano avanzando a Bakhmut.