TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Intel prevede di confezionare circuiti in Italia

Sulla scia della carenza di circuiti, i semiconduttori prodotti internamente sono diventati un problema importante negli Stati Uniti e nell’UE, attirando giganti creati per aprire nuove fabbriche, con miliardi di miliardi. Il principale produttore a contratto del settore, DSMC, è uno degli attori in espansione, ma con Pat Kelsinger dietro le leve, Intel è un attore che sta spostando la produzione su tutta la linea.

Guidata da Kelsinger, l’azienda si è concentrata sulla produzione dei propri processori, spostando l’attenzione sugli stabilimenti, sulla capacità di produzione e sulla concessione di licenze a tutte le parti interessate. Secondo la società, quella squadra ha 100 giocatori. Oltre alla produzione di circuiti, Intel investe molto nella confezione dei circuiti, ad esempio apre per posizionare la memoria primaria nel circuito del processore. Ora Segnalato da Reuters Tali strutture finiranno in Italia.

Ci sono due fonti intelligenti ma anonime che parlano con Reuters, e Intel e funzionari italiani affermano di parlare spesso della creazione di una fabbrica di imballaggi nel paese. Nel prossimo decennio Intel prevede di investire 80 miliardi di dollari nella produzione europea, equivalenti a 730 miliardi di corone svedesi. Le strutture in discussione costeranno circa 9 miliardi di dollari in un periodo di dieci anni.

I funzionari italiani sono ora in attesa di chiarire le questioni relative al fabbisogno energetico e all’occupazione, mentre lo spazio specifico per la produzione sarà ridotto solo se le parti saranno d’accordo. Reuters scrive anche che Gelsinger prevede di essere in grado di presentare dove termineranno le future fabbriche dell’azienda all’inizio del prossimo anno. In questo caso, la società annuncerà se i rapporti precedenti sugli impianti a circuito in Germania sono veri.

READ  Slaton ha saltato la Premier del campionato europeo contro la Spagna

Maggiori informazioni sui piani di espansione di Intel: