TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Il telefono di Macron potrebbe essere stato hackerato da un software israeliano

Negli ultimi giorni sono state rilasciate file di informazioni sul programma di spionaggio israeliano storie proibite, un progetto di stampa mineraria che coinvolge 17 diverse organizzazioni dei media, ha rivelato domenica che il software, destinato a essere utilizzato per rintracciare terroristi e criminali, è stato invece utilizzato in Identificazione di attivisti, giornalisti e avvocati.

È stato rivelato martedì Il presidente francese Emmanuel Macron e 15 dei suoi ministri potrebbero essere stati hackerati e i loro telefoni monitorati dallo spyware israeliano. I loro numeri di telefono devono essere nell’elenco dei 50.000 numeri di telefono trapelati che Forbidden Stories a Parigi e Amnesty International hanno trovato. Se il programma viene installato una volta nel telefono, è possibile controllarlo completamente. Questo vale anche per le informazioni crittografate nei servizi di messaggistica come Whatsapp e Signal.

Si dice che anche diversi importanti giornalisti francesi siano stati colpiti. Secondo la recensione, dietro a tutto questo ci sarebbero gli interessi marocchini. I numeri di telefono potrebbero essersi persi nell’estate del 2019 durante un evento tenutosi all’ambasciata marocchina a Parigi il mondo. Le persone colpite includono l’ex primo ministro Edouard Philippe e il ministro degli Esteri Jean-Yves Le Drian.

Il Marocco nega ogni coinvolgimento. Il governo francese si impegna a fare tutto ciò che è in suo potere per andare a fondo di ciò che è accaduto e di ciò che è giusto.

Tuttavia, le autorità francesi non sono le uniche a essere state colpite. per me guardiano C’è una lunga lista di altri mostri nell’elenco dei telefoni sospetti hackerati. Tra questi il ​​presidente sudafricano Cyril Ramaphosa, il primo ministro pakistano Imran Khan e il primo ministro ugandese Ruhakana Rugunda. per me il mondo Nella lista c’è anche Charles Michel, l’ex primo ministro del Belgio, così come un certo numero di diplomatici, alti leader militari e politici di 34 paesi diversi.

READ  "La Russia sta cercando di punire Zelenskyj" - DN.SE

DN Libri di Natan Shahar In un commento di martedì che ciò che ora è stato rivelato è Molto fastidioso per Israele Come Primo Ministro, Naftali Bennett è un caro amico di molti leader di NSO, l’azienda elettronica che ha sviluppato Pegasus.

Qui C’è una dichiarazione della NSO che commenta le informazioni pubblicate sul Guardian.

Leggi di più:

Lo spyware è stato utilizzato contro giornalisti e attivisti

Reporters sans frontières intraprende un’azione legale dopo aver spiato