TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Il soldato russo Igor Evkin, 19 anni, fu mandato in Ucraina e morì

Molti soldati erano ubriachi o alti e la disciplina era bassa.

L’attrezzatura era obsoleta e la formazione inesistente.

È così che il soldato russo Igor Evkin, 19 anni, ha descritto il tempo che ha trascorso nell’esercito prima dell’invasione.

Poi fu mandato in Ucraina e morì.

io e ioIntervista a Radio Free Europe La vedova Yulia, 23 anni, racconta il destino di suo marito.

Questa non è una lettura piacevole per Putin e i suoi militari. Ma dà un’idea del fallimento russo in Ucraina E molti rapporti di brutale devastazione.

Igor Evkin di Pskov nel nord-ovest Russia Ha iniziato a lavorare nell’esercito “per servire il suo paese” e perché l’esercito offriva stabilità e reddito garantito.

Ma presto si pentì della sua decisione. Soprattutto quando fu collocato in un’unità a Luga, una città vicino a San Pietroburgo prima dell’invasione.

– A Igor non è piaciuto molto. L’attrezzatura era rotta e obsoleta. Nessuno li ha preparati per la guerra lì, dice Yulia per Radio Free Europe.

ubriaco e drogato

– Era sconvolto dalla debolezza. Ha detto che tutti nella band adoravano bere e che molti dei ragazzi si drogavano, il che non era difficile da trovare.

A quel tempo era l’addestramento prebellico.

– Ha detto che l’addestramento consiste principalmente nello scavo di trincee e nella costruzione di latrine da campo, afferma Yulia.

Poche settimane prima che Putin lanciasse la sua “operazione speciale” in Ucraina, ha dato alla luce la prima figlia della coppia. Igor è stato fidanzato per quattro giorni per incontrare suo figlio prima di tornare al fronte.

Il 24 febbraio, Igor ha attraversato il confine con l’Ucraina con le forze d’invasione.

READ  Sauli Niinisto su Vladimir Putin: molto frustrato

L’8 marzo è stato ucciso.

– L’ultima volta che ha chiamato, ha detto quanto fosse terrificante e quanto fosse spaventoso quando altri soldati morirono. Non so esattamente quanti siano stati uccisi, ma erano sempre sotto tiro, dice Yulia.

– Non era mai stato in nessuna zona di guerra prima, quindi ovviamente aveva paura, ma non voleva dirmelo. Ha detto che avrebbe fatto qualsiasi cosa per sopravvivere.

I soldati russi si addestrano in Bielorussia dieci giorni prima dell’inizio della guerra.

Orrore nell’ultimo messaggio di testo

C’è molta incertezza su quanti soldati russi siano effettivamente morti durante la guerra in Ucraina. Gli ultimi dati ufficiali russi del 25 marzo indicano che 1.351 russi sono stati uccisi.

L’Ucraina stima che il numero dei morti russi sia di oltre 20.000. Da parte sua, la NATO ha stimato che fino a un soldato russo su cinque della forza di invasione originaria di circa 150.000 uomini potrebbe essere stato cacciato dalla battaglia per essere stato ucciso, ferito o catturato.

Anastasia Avrova ha perso suo figlio Nikita, 20 anni, quando la sua unità di carri armati è stata distrutta durante pesanti combattimenti alla fine di marzo a Izyum, nell’Ucraina orientale.

L’ultimo segno di vita di suo figlio le è stato consegnato in un sms il 14 febbraio quando ha partecipato alle forze che si erano radunate lungo la frontiera prima dell’invasione.

“Mamma, qui è un inferno. Non so se tornerò mai più a casa.”

Anastasia Lo racconta a Radio Free Europe Lottano ancora con l’idea se la guerra fosse giustificata o meno. Ma dice che diventa ancora più difficile quando riceve la notizia che altri giovani soldati sono stati uccisi.

READ  La vendetta di Putin: le sue migliori spie sono state arrestate

“Mi preoccupo per ogni bambino come se fosse il mio quando ho letto su Internet che un altro bambino era morto”, dice.

Mentire a Putin sul decadimento

L’intelligence negli Stati Uniti e in Gran Bretagna afferma che Putin non conosceva l’entità della ritirata dell’esercito russo e che i suoi più stretti collaboratori lo hanno fuorviato.

È stato riferito che Putin riceve informazioni insufficienti ed eccessivamente ottimistiche sullo stato dell’invasione, il che significa “tensione in corso” al Cremlino.

Crediamo che i suoi consiglieri stiano fuorviando Putin su quanto male stiano facendo le forze armate russe e su come l’economia russa sia stata paralizzata dalle sanzioni. Il capo dello staff della Casa Bianca, Kate Bedingfield, ha detto in precedenza che avevano paura di dirgli la verità.

Andrei Kozyrev, ministro degli Esteri russo negli anni ’90 nel governo di Boris Eltsin, ha scritto su Twitter che i consiglieri militari di Putin non hanno osato dire quanto denaro militare sia stato perso a causa della corruzione.

“Il Cremlino ha passato 20 anni cercando di modernizzare l’esercito. Gran parte del budget è stato rubato e speso per yacht di lusso a Cipro. Ma come consigliere militare, non puoi dirlo al presidente. Quindi invece gli menti”, scrive il ex ministro.

La gente del posto passa vicino ai carri armati russi distrutti nella regione di Chernihiv in Ucraina venerdì 8 aprile.

Violentata da un soldato russo

Il capo dell’intelligence britannica, Jeremy Fleming, ha citato l’intelligence che indicava che le unità russe stavano vivendo problemi logistici e demoralizzate.

“Abbiamo visto soldati russi, privi di armi e morale, rifiutarsi di eseguire gli ordini, sabotare il proprio equipaggiamento e persino abbattere accidentalmente il loro aereo”, ha detto.

READ  Il successo del budget di Biden al Congresso

In connessione con le accuse russe di crimini di guerra, c’erano informazioni ucraine su soldati russi ubriachi e incendiari che sparavano a civili, saccheggiavano e violentavano donne.

La BBC ha parlato, ad esempio, con Anna, 50 anni, che è stata rapita e violentata da un soldato russo vicino alla sua casa fuori Kiev.

Altri soldati russi l’hanno salvata e poi l’hanno seguita a casa. Lì ha trovato suo marito ucciso a colpi di arma da fuoco.

I soldati che l’hanno salvata sono rimasti a casa per alcuni giorni. Anna dice che le hanno puntato le pistole contro e le hanno chiesto di dare loro le provviste di suo marito.

– Quando se ne sono andati ho trovato farmaci e Viagra. Erano per lo più alti e tozzi. Anna dice che la maggior parte di loro sono assassini, stupratori e ladri per la BBC.

Il personaggio rivela il morale basso

Migliaia di soldati russi che erano stati rimandati in Russia per riorganizzarsi, avrebbero rifiutato di tornare in Ucraina. Secondo Radio Free Europe Il numero è così grande che l’esercito russo ha persino realizzato un francobollo speciale con cui contrassegnare le azioni militari di queste persone.

Vulnerabile al tradimento, alle bugie e all’inganno. rifiuta di partecipare all’operazione militare speciale”, afferma il sigillo.

“Hanno fatto un francobollo? Ciò significa che è un fenomeno di massa. Bene”, ha scritto su Twitter Leonid Volkov, un confidente del leader dell’opposizione incarcerato Alexei Navalny.

Inserito: