TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Il primo ministro indiano è stato interrogato sulla sua gestione della pandemia

Nello stesso momento in cui il numero di nuovi casi di coronavirus ha iniziato ad aumentare in India all’inizio di aprile, il primo ministro Narendra Modi e il suo partner, il ministro dell’Interno Amit Shah, hanno fatto dozzine di viaggi nel Bengala occidentale per guidare manifestazioni di massa in vista delle elezioni statali. Il Bengala occidentale, con Calcutta come capitale, era il più forte baluardo dell’opposizione, e Modi e il suo partito nazionalista indù, il Bharatiya Janata Party, fecero ogni sforzo per vincere. Secondo i media indiani, il fatto che Modi si sia tagliato la barba è un modo per cercare di apparire come il più grande eroe del Bengala occidentale, il poeta premio Nobel Rabindranath Tagore.

Il 17 aprile, un esultante Modi ha detto in un sito nel Bengala occidentale di non aver mai parlato di fronte a un pubblico così numeroso. Lo stesso giorno, sono stati registrati più di un quarto di milione di nuovi casi di corona. Secondo i critici, questo è uno degli esempi più evidenti della cattiva gestione da parte di Modi del compito di guidare il paese in una grave crisi.

Cinque stati hanno tenuto le elezioni In diverse fasi negli ultimi mesi, si ritiene che le riunioni elettorali con decine di migliaia di partecipanti abbiano contribuito all’ulteriore diffusione dell’infezione. I risultati sono lunedì: il BJP ha perso quattro volte. Secondo gli analisti, è stato sorprendente che Mamata Banerjee, unico capo di stato indiano e uno dei più forti critici di Modi, sia riuscito a ottenere una schiacciante vittoria nel Bengala occidentale sul massiccio meccanismo elettorale del BJP.

READ  Ecco i migliori paesi in cui vivere durante una pandemia

Un altro errore accaduto durante la pandemia è che Narendra Modi è stata troppo veloce nel dichiarare la vittoria dell’India sul Coronavirus. Quando la diffusione dell’infezione era bassa all’inizio dell’anno, il governo ha autorizzato un importante festival indù con milioni di partecipanti. Le partite di cricket sono state giocate di fronte a una grande folla e la gente ha iniziato a vivere come al solito. Una volta che l’infezione si è diffusa, è andata rapidamente. Modi e governo sono accusati di non prepararsi alla seconda ondata e di non garantire la disponibilità di risorse.

Allineati a New Dheli per fare rifornimento di ossigeno.

Foto: Money Sharma / AP

Il fatto che l’India sia ora costretta a fare appello al mondo esterno per chiedere aiuto con l’uso di ventilatori e ossigeno è una grave battuta d’arresto per Modi. Finora si è rifiutato di accettare aiuti in relazione ai disastri naturali: l’India è una superpotenza, secondo il primo ministro, che risolve i suoi problemi. Modi ha anche vietato alle ONG di accettare sovvenzioni da altri paesi per evitare che interessi stranieri interessino l’India.

Campagna di vaccinazione in India, Che è stato il più grande produttore di vaccini al mondo per molti anni, si sta muovendo lentamente. In molti stati c’è una carenza di vaccini, che ha portato il governo di Nuova Delhi e gli stati a cercare di incolparsi a vicenda. Adar Poonawala, presidente del più grande produttore di vaccini al mondo, afferma Serum Institute in India Financial Times La carenza di vaccini è dovuta al fatto che il governo indiano inizialmente ha acquistato solo 21 milioni di dosi del vaccino Astra Zeneca con licenza aziendale. Ora l’ordine è stato portato a 260 milioni di dosi, ma ci vuole tempo per aggiustare la produzione.

Narendra Modi governa l’India dal 2014. È un “uomo forte”, il suo stile di leadership ci ricorda Trump, Erdogan e Bolsonaro. L’agenda nazionalista indù di Modi ha ridotto la libertà di espressione e reso la vita più difficile alle minoranze del paese, ma era estremamente popolare presso la stragrande maggioranza degli indù, ma si attesta a un miliardo.

Il premier Modi ha corretto le crisi in passato, ma questa è la prima volta che il suo modo di guidare il Paese viene seriamente messo in discussione su larga scala.

Leggi di più:

L’arma della diplomazia dei vaccini nel gioco del potere: “Cina e Russia sembrano essere i vincitori”

Un nuovo triste record in India: le critiche al governo sono ora in aumento

Studio DN: L’India pensava di aver sconfitto il covid-19 – poi è iniziato l’incubo