TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Il numero di casi di pertosse è in aumento – i bambini sono i più colpiti – focus su VGR

Il numero di casi di pertosse è in aumento – i bambini sono i più colpiti – focus su VGR

Il medico responsabile del controllo delle infezioni Thomas Wahlberg. Foto: Katharina Verberg

Al momento si registra un netto aumento dei casi di pertosse, ad es Vastra Götaland, come nel resto del paese. Per i neonati l'infezione può essere molto grave, quindi è meglio evitare di incontrare persone con naso che cola e tosse.

La pertosse è un'infezione respiratoria altamente contagiosa che può causare una tosse lunga e irritante negli adulti e nei bambini.

Il gruppo più colpito dalla pertosse sono i bambini, per i quali l’infezione può essere molto grave e persino pericolosa per la vita.

Un consiglio per i genitori con bambini è quello di evitare di incontrare persone con il naso che cola e la tosse, afferma Thomas Wahlberg, medico infettivologo del Västra Götaland.

Ottima diffusione

Attualmente in Svezia si sta verificando una vasta epidemia di pertosse. Nel Vastra Götaland, finora nel mese di giugno sono stati segnalati 28 casi, paragonabili rispettivamente a due e un caso a gennaio e febbraio di quest'anno (vedi grafico sotto).

Si prevede che si manifesteranno più casi, poiché l’infezione raggiunge solitamente i livelli più alti durante l’estate e l’autunno.

L’aumento osservato arriva ora dopo diversi anni di diminuzione dell’incidenza della pertosse, con un numero di casi durante l’epidemia inferiore al solito.

Neonati e donne incinte

In Svezia la vaccinazione è consigliata a tutti i bambini a partire dai tre mesi di età e a tutte le donne incinte dopo la sedicesima settimana di gravidanza.

La vaccinazione contro la pertosse è inclusa nel programma di vaccinazione infantile ed è gratuita per le donne incinte nella regione di Västra Götaland.

– È importante vaccinare il bambino contro la pertosse. Si consiglia anche alle donne incinte di vaccinarsi perché garantisce una buona protezione contro la malattia durante i primi mesi di vita del bambino, afferma Thomas Wahlberg.

READ  Ora: forte aumento in Svezia di casi di malattie fastidiose

I vaccini forniscono una buona protezione

La vaccinazione fornisce una buona protezione e la prima dose a 3 mesi riduce il rischio di malattie gravi. Ma la protezione dopo la vaccinazione è relativamente di breve durata e diminuisce dopo circa 5 anni.

Anche la malattia completata fornisce protezione e l’immunità persiste per circa 15 anni.

Anche una persona precedentemente vaccinata, così come qualcuno con una storia di pertosse, può contrarre la malattia infettiva.

Concentrazione VGR
[email protected]


Pertosse

La pertosse di solito inizia come un raffreddore, accompagnato da tosse e talvolta da una leggera febbre. Quindi la tosse aumenta e si presenta sotto forma di attacchi e diventa più grave. Dopo alcune settimane, i bambini possono avere difficoltà a respirare a causa della tosse (respiro sibilante) e il viso può diventare bluastro a causa della mancanza di ossigeno. Gli attacchi di tosse spesso finiscono con il bambino che tossisce o vomita muco. I bambini possono perdere conoscenza dopo gli attacchi, ma di solito riprendono conoscenza entro pochi secondi.

Negli adulti, la pertosse si presenta solitamente come una tosse persistente.

Fonte: Agenzia per la sanità pubblica


Malattia soggetta a denuncia

Secondo la legge sul controllo delle infezioni, la pertosse è una malattia soggetta a denuncia e i casi che si verificano vengono segnalati al medico di controllo delle infezioni della regione e all’autorità sanitaria pubblica. Anche la pertosse è una malattia soggetta al monitoraggio delle infezioni.

Fonte: Agenzia per la sanità pubblica

Maggiori informazioni sulla pertosse sono disponibili su 1177.se.