TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Spedito prima del robusto bagno MFF in acciaio

Il capitano del Malmö Pontus Jansson festeggia con i tifosi del Malmö. Foto: Johan Nilsson/TT

Non penso che ci sia una villa estiva. L'attesa medaglia d'oro dell'Allsvenskan si giocherà in casa, attendono sfide internazionali e poi i crudeli piccioni d'acciaio dopo l'affare Pontus Jansson.

Dodici sostenitori del MFF sono stati incriminati dal tribunale distrettuale di Stoccolma con l'accusa di teppismo violento in relazione a una partita del Djurgårds dello scorso anno. Avevano, tra le altre cose, bengalesi, maschere e paradenti all'interno di un bar di Stoccolma. Chiaramente non erano solo assetati. In questo contesto dobbiamo valutare azioni, conversazioni, commenti e tentativi di trascurare e minimizzare il linguaggio utilizzato.

Dalle parole ai fatti?

Pontus Jansson si sta allenando di nuovo. Probabilmente giocherà come se nulla fosse. Tuttavia non sarà più il capitano della squadra. Che cure riceverà? Diversi, immagino. Mi chiedo cosa stia facendo il Malmö FC oltre a respingere ufficialmente quanto accaduto? Il presidente del club Anders Pálsson è stato molto chiaro questa primavera quando Pontus Jansson ha organizzato uno “strippingesercizio” nel ritiro pre-campionato, un rituale umiliante con una pena per diffamazione, il cosiddetto cuneo per i nuovi giocatori. Disgustoso in tutte le sue forme. Palsson ha salutato (verbalmente) con i guanti duri. Ha preso fortemente le distanze anche dal coinvolgimento di Pontus Jansson nella cultura degli hooligan. Ma sono parole o saranno anche azioni? MFF e alcuni giornalisti hanno tentato di minimizzare l'accaduto. Non si ritiene che Janson abbia commesso alcun crimine. Ma tutto ciò che è consentito è inappropriato. lontano da. A volte malvisto. In questo caso si tratta di totale irresponsabilità. Jansson scrisse (indirettamente) in quella chat che era banale specificare nome e indirizzo dell'hotel a chi voleva discutere con i tifosi dell'Elfsborg riguardo al Golden Match dello scorso autunno. Con tutto quello che sta emergendo ora nel processo, su quali elementi ruota e quali sono le loro intenzioni; Jansson è stato incoraggiato nella sua risposta alla rivolta.

READ  Dettagli: informatore della Coppa del Mondo torturato in prigione in Qatar

Fratelli Anice

All'improvviso, la chat sarebbe risultata incompleta al momento della presentazione; No, ma cosa significa per Jansson usare i titoli “fratello” e “fratelli” per coloro che ora sono accusati a Stoccolma? Non è né un ordine religioso, né una comunità religiosa; Sono gli hooligan, pronti a commettere atti criminali, a dominare gli spalti nella bellissima arena di calcio di Malmö. Con questi si alleò Jansson, ed erano i suoi “fratelli”. I dirigenti del Malmö FF si rendono conto di quanto sia grave la questione e di quanto sia necessario riformulare i cosiddetti valori fondamentali del club in modo da prendere una netta distanza da quella parte dei propri tifosi che sembra non vergognarsi in alcun modo di giocare la loro parte. Battaglia di Allsvenskan con mezzi proibiti.

È frustrante che questo non sia già stato chiarito ai giocatori.

MFF è un club che gode di grande prestigio e status grazie al suo impegno sociale. Ora devi anche dimostrare che stai vivendo come sai. Ora la reputazione del club è stata danneggiata. Esistono morali, etichetta e regole di condotta che non sono meno pericolose da violare che commettere un crimine meno grave. Riguarda ciò che il club vuole rappresentare, il ruolo sociale che vuole ricoprire e i giocatori come modelli.

Thelen e il Bengala

Il club è chiaramente soddisfatto dei suoi tifosi, mostra apprezzamento a coloro che pagano, crea uragani artistici e sostiene la squadra con qualsiasi tempo. Ma se il calcio vuole accogliere le risse sugli spalti, l’influenza degli hooligan e i roghi dei Bengals, deve allontanarsi dai suoi consumatori. È chiaro che dopo ogni partita manca qualcuno che conosci – alcuni giocatori sono parenti di sangue – pronto a commettere crimini in nome del calcio? Non potreste rivolgervi anche la prossima volta agli spettatori elegantemente seduti che hanno pagato così tanto per sedersi lì, quelli che anche loro sventolano le loro sciarpe, stanno in piedi, cantano, esultano e si comportano come persone rispettabili? Non è altrettanto importante? Sarà dura per MFF quando a inizio luglio ricomincerà la Lega calcio svedese. L'interesse sarà alto e il leader sarà qualcun altro, che prenderà il comando una volta finite le partite. Sarà interessante sapere a quale pubblico si rivolge.

READ  Calcia l'allenatore - in mezzo ai playoff: "Non più drammatico di così"

Anche il boss della sparatoria Isaac Casey Thielen è sospettato di aver violato la legge del sistema quando ha ricevuto un Bengala e lo ha portato con sé durante la Celebrazione d'Oro lo scorso autunno. In precedenza era stato multato per il trasferimento dalla Federcalcio svedese (una ridicola 10.000 corone, che guadagna da una sessione di allenamento). Certo, è comprensibile commettere errori nell'impeto della felicità, e legalmente la difesa potrebbe sicuramente avere ragione perché ha ricevuto solo i Bengals allo sbando.

Ma per MFF anche questo è imbarazzante; Non si può avere credibilità nella lotta contro la violenza nel calcio e nei bengalesi se i giocatori del club approvano i fuochi d'artificio – e sono fratelli degli hooligan.

I club devono essere completamente liberi da tifosi che vogliono distruggere il calcio.