TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Il Museo del Nord sta cercando un abbraccio tanto atteso

Da marzo 2020, il Museo Nordico raccoglie storie della vita quotidiana in tempi di pandemia. Ora vogliono seguirlo catturando le emozioni quando il polline è qui.

Di tutte le storie che sono pervenute al museo nell’ultimo anno, gli abbracci in particolare risaltano come importanti per l’esperienza di smarrimento e desiderio delle persone. Questa è l’opinione di Anna Friedholm, curatrice del dipartimento di storia culturale del Museum of the North. Pensa che sia così universale voler essere vicino a qualcuno che hai sempre desiderato, e quindi il museo vuole catturare quei momenti.

Penso che molte cose passino attraverso il corpo. Penso che molti descriverebbero una sensazione di sollievo e gioia, ma forse anche un po ‘di ansia. È passato molto tempo da quando ti sei permesso di abbracciare qualcuno e forse questa sensazione è nella tua testa; Va davvero bene? Penso di aver atteso da tempo per molti, dice Anna Friedholm.

Vuoi preservare i ricordi per i posteri

I contributi previsti faranno parte della storia dell’epidemia che sarà conservata per il futuro negli archivi del Museo Nordico.

Vorremmo fornire un quadro completo dell’aldilà di questa epidemia che abbiamo attraversato. La nostra missione è raccogliere ricordi e storie dal tempo in cui viviamo adesso in modo che le generazioni future possano avere un’idea di ciò che è realmente accaduto durante questo anno di pandemia.

Ascolta Anna Friedholm raccontarci di più sul gruppo nella clip qui sopra.

READ  Prima dell'E3: Xbox Highlight sul futuro dei giochi per console