TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Il mobile sta diventando sempre più centrale nella visione di Google riguardo all'intelligenza artificiale

Il mobile sta diventando sempre più centrale nella visione di Google riguardo all'intelligenza artificiale

Al Google I/O dello scorso anno, Google era sulla difensiva, dovendo dimostrare che anche lei, e non solo OpenAI, era leader nell’intelligenza artificiale. Ci sono stati molti progetti di sviluppo interno che sono stati lanciati come notizie imminenti.

In apparenza, il keynote di quest'anno al Google I/O è stato simile, ma si trattava di una Google più fiduciosa nel riconquistare la propria posizione. Si trattava ancora di intelligenza artificiale, ma potevi scherzare su quante volte è stata menzionata nella presentazione (più di 120, e la parola continuava a pronunciarsi dopo il conteggio). Soprattutto, Google sapeva che questa volta saremmo rimasti colpiti dai suoi esempi, che in molti casi erano vicini ai prodotti finiti.

Posso riprodurre alcuni degli esempi più impressionanti (cfr https://www.youtube.com/watch?v=nXVvvRhiGjI&t=12s&ab_channel=Google) ma non necessariamente fanno un buon lavoro nel testo. Questo era il punto. Quando Google ha introdotto il motore AI Gemini 1.5 Pro, è stato ripetutamente menzionato che era stato progettato da zero per essere multimediale. Ciò significa che può assorbire informazioni sotto forma di testo o immagini, come audio o video, nonché produrre informazioni in queste diverse forme. Negli esempi, l’intelligenza artificiale si è mossa liberamente tra diverse forme di espressione e ha tradotto la letteratura del corso in parlato, non solo leggendo ad alta voce ma come un dialogo tra due voci che discutono il contenuto per coloro che in questo modo assorbono più facilmente le informazioni. Puoi anche risolvere i problemi dei dispositivi tecnici fotografandoli, mostrandoci cosa non ha funzionato e dicendoci qual è il problema ( https://www.youtube.com/live/XEzRZ35urlk?si=h73nEaSzK6L0RKOR&t=3047).

Al Google I/O dello scorso anno, Google era sulla difensiva, dovendo dimostrare che anche lei, e non solo OpenAI, era leader nell’intelligenza artificiale. Ci sono stati molti progetti di sviluppo interno che sono stati lanciati come notizie imminenti.

READ  Guarda il record per il gameplay di Horizon Forbidden West, che pubblica informazioni "Very Soon"

In apparenza, il keynote di quest'anno al Google I/O è stato simile, ma si trattava di una Google più fiduciosa nel riconquistare la propria posizione. Si trattava ancora di intelligenza artificiale, ma potevi scherzare su quante volte è stata menzionata nella presentazione (più di 120, e la parola continuava a pronunciarsi dopo il conteggio). Soprattutto, Google si è reso conto che questa volta saremmo rimasti colpiti dai suoi esempi, che in molti casi erano vicini ai prodotti finiti.

Posso riprodurre alcuni degli esempi più impressionanti (cfr https://www.youtube.com/watch?v=nXVvvRhiGjI&t=12s&ab_channel=Google) ma non necessariamente fanno un buon lavoro nel testo. Questo era il punto. Quando Google ha introdotto il motore AI Gemini 1.5 Pro, è stato ripetutamente menzionato che era stato progettato da zero per essere multimediale. Ciò significa che può assorbire informazioni sotto forma di testo o immagini, come audio o video, nonché produrre informazioni in queste diverse forme. Negli esempi, l’intelligenza artificiale si è mossa liberamente tra diverse forme di espressione e ha tradotto la letteratura del corso in parlato, non solo leggendo ad alta voce ma come un dialogo tra due voci che discutono il contenuto per coloro che in questo modo assorbono più facilmente le informazioni. Puoi anche risolvere i problemi dell'hardware tecnico fotografandolo, mostrandoci cosa non ha funzionato e dicendoci qual è il problema ( https://www.youtube.com/live/XEzRZ35urlk?si=h73nEaSzK6L0RKOR&t=3047).

Ciò che non viene menzionato nel Keynote di Google sono i telefoni cellulari o Android. The Economist e molte altre riviste argomento per Che l’intelligenza artificiale significhi la morte dello smartphone e che interagiremo con l’intelligenza artificiale con nuovi tipi di gadget, ad esempio gli occhiali per la realtà aumentata, ma preferirei vedere il contrario. Se si desidera inserire le informazioni in forma mista, a seconda di ciò che è più conveniente in quel momento, è necessaria una fotocamera in grado di scattare foto e video, un registratore vocale, un terminale di testo e una connessione Internet, ed è difficile sapere come inserire le informazioni. Tutto questo in Uno è meglio di un semplice cellulare. L’intelligenza artificiale consente modi alternativi di connettersi, ma anche se Apple fatica a suscitare entusiasmo per i visori AR, penso che quella strada sia morta. Google non ha parlato di telefoni cellulari, ma è sempre presente nelle demo di Google delle nuove funzionalità.

READ  Valve mostra l'ultimo prototipo di Steam Deck e la custodia protettiva

Ora, queste erano dimostrazioni della tecnologia, e chiunque abbia provato a utilizzare l’intelligenza artificiale nella pratica sa che può avere successo o fallire, spesso in modo brillante ma spesso con totale imprecisione. Google ha anche un modo di presentare il caso d'uso creato come se fosse solo un esempio di qualcosa che in realtà ha una flessibilità infinita. Ma supponiamo che d'ora in poi Google farà in modo che tutto questo funzioni come pubblicizzato e, più in generale, non si limiti a sapere come riparare un lettore CD.

Pertanto gran parte del lavoro che svolgiamo oggi diventa superfluo, mentre altro lavoro diventa di grande valore. Ad esempio, il mio partner è un ricercatore. L'intelligenza artificiale è inutile senza informazioni e la raccolta e l'analisi dei dati è essenziale nel lavoro di un ricercatore. Quindi passi molto tempo a riconfezionare quelle informazioni in un articolo scientifico formulato in modo meticoloso che sarebbe difficile da produrre automaticamente. Nel futuro mondo di Google, queste informazioni possono anche essere riconfezionate automaticamente a piacimento, come un articolo scientifico popolare, un riassunto di riferimento o perché non parlare su Youtube?

Gran parte di ciò che facciamo noi giornalisti ruota anche attorno al riconfezionamento delle informazioni da un formato all’altro, che può quindi diventare ridondante. Ciò che aggiungiamo è ciò che è più importante: valori, opinioni e valutazioni, come nel caso di questa rubrica. O se preferisci, la differenza tra giornalismo e pubblicità o pura propaganda.

Qui una grande responsabilità ricade su Google, perché uno dei vantaggi di cercare da soli le informazioni invece di compilarle e inviarle è che si vede chi è il mittente e si può valutare la sua credibilità. Questo compito spetta poi a Google che, nel ricompilare le informazioni, deve garantire l'attendibilità delle fonti e segnalarle in modo che l'utente possa verificarle lui stesso.

READ  1Password 8 arriva su Android e iOS. Ottiene un nuovo design e funzionalità.

L’intelligenza artificiale può rendere superfluo molto del nostro lavoro, ma allo stesso tempo dipende completamente dal nostro buon lavoro.